Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 15 Dicembre 2017

ATTACCO ALLA CARITAS: SCIOGLIERE I GRUPPI NAZIFASCISTI

Scritto da  Giuseppe Manzo Nov 27, 2015

Le violenze del Fronte Veneto Skinheads l'altra notte, le violenze quotidiane dei neofascisti: le istituzioni dicano da che parte stanno

Hanno attaccato i centri Caritas di tre regioni del Nord. Hanno individuato in chi accoglie i migranti con opere di carità e volontariato dei "nemici della nazione". Sono i nazifascisti del Fronte Veneto Skinheads, una delle tante sigle xenofobe che mesi sono protagoniste di violenza razzista.

Dalle parole, ormai, si passa ai fatti. E così dopo Parigi questi gruppi hanno scelto il loro nemico in casa. In Italia cresce la mala pianta della xenofobia e di un becero nazionalismo che colpisce nel cuore della notte strutture indifese di accoglienza: sarebbe questa la guerra a cui vorrebbe partecipare anche lo stesso capo della Lega Nord Salvini? Sono questi i metodi conseguenti alle parole gridate nei talk? Sembra proprio di sì se pensiamo alle violenze di Casa Pound e Forza Nuova nella scorsa estate a Roma e Treviso.

"Esprimiamo la nostra solidarietà alla Caritas che ha subito indegni gesti di violenza – afferma Pietro Barbieri, portavoce del Forum nazionale Terzo settore - azioni razziste e xenofobe davanti a molte delle sedi Caritas del nord Italia, è dove ogni giorno si opera per offrire accoglienza e costruire integrazione. Ribadiamo fermamente tutto il nostro dissenso a queste forme di intolleranza e violenza. Il dialogo, l'accoglienza e l'inclusione sono le sole forme per costruire un futuro di solidarietà e di convivenza democratica".

E lascia non poco perplessi che questi atti violenti arrivino due giorni dopo il blitz al Baobab di Roma. Il dispiegamento spropositato di forze dell'ordine e l'individuazione di un centro di accoglienza come luogo di terroristi non aiuta in questo clima. Chi accoglie, dalla Caritas al Baobab e alle coop sociali, vede la presenza quotidiana di volontari e operatori sociali che possono essere riferimenti affidabili di quei luoghi. Chi accoglie è il nemico? Se non lo è le istituzioni repubblicane devono dire da che parte stanno e dare un segnale preciso: bisogna sciogliere tutte le formazioni nazifasciste presenti in Italia.

Giuseppe Manzo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@nelpaeseit

L'ultima modifica Martedì, 18 Luglio 2017 15:47
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Giornalista, Direttore nelpaese.it

Sito web nelpaese.it

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31