Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 22 Giugno 2018

SCANDALI E PETROLIO: ORA IL 17 APRILE TUTTI A VOTARE

Scritto da  Giuseppe Manzo Apr 01, 2016

La vicenda Eni in Basilicata alza una tempesta politica sulle scelte del governo in materia ambientale: e il referendum diventa un appuntamento necessario per la democrazia.

Dalla Basilicata si alza una tempesta politica, non solo giudiziaria. L'inchiesta del procuratore nazionale antimafia Franco Roberti al Centro Oli di Viggiano che parla di "organizzazione di stampo mafioso su base imprenditoriale" evidenzia quante e quali contraddizioni comporta il sistema di gestione delle questioni ambientali in tema di estrazione di idrocarburi. Le intercettazioni raccolte dai Noe hanno rilevato la presenza di un ministro che faceva gli interessi di un suo congiunto. Ma le dimissioni non possono risolvere il problema.

"Preoccupa la relazione tra questi fatti e l'introduzione con un emendamento nella scorsa Legge di Stabilità della norma oggetto del Referendum del 17 aprile che prevede che le compagnie che dispongono di titoli abilitativi per estrarre idrocarburi possono sfruttare i giacimenti sine die e non alla scadenza dei contratti, entro le 12 miglia dalle coste italiane, praticamente sotto costa", scrive in una nota il comitato Vota Sì.

Infatti resta in seno al governo la questione che riguarda credibilità e fiducia in merito a opere pubbliche di grande impatto ambientale. E viene in mente, inevitabilmente, la campagna costante di astensione e, in alcuni casi, di ridicolizzazione dei promotori referendari. Dalla Basilicata si aprono dubbi sul "disinteresse" verso lo Sblocca Italia e la necessità di fare chiarezza su eventuali altri emendamenti. Sono tante le opere di impatto ambientale in gioco: il Ponte sullo Stretto, la bonifica dell'area di Bagnoli a Napoli, le stesse trivellazioni (mare e terra).

In questo dubbio si rafforza il valore della consultazione referendaria del 17 aprile, comunque la si pensi: Sì o No, ma si vada a votare. Questo appuntamento diventa necessario per ricondurre la democrazia nei binari giusti per tutto e permettere la partecipazione a tutti quei cittadini che non sono fidanzati di un ministro.

Giuseppe Manzo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@nelpaeseit

L'ultima modifica Martedì, 18 Luglio 2017 16:19
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Giugno 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30