Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 15 Dicembre 2017

LAVORO, DAI DATI UN BILANCIO NEGATIVO PER GARANZIA GIOVANI

Scritto da  Giuseppe Manzo Set 28, 2015

Garanzia giovani, arriva un primo bilancio. Nel rapporto "Social inclusion of young people" la fondazione Eurofound esprime preoccupazione nei confronti dell'Italia, per il fatto che le proposte di lavoro offerte ai giovani dai 15 ai 29 anni che non studiano e non lavorano (Neet's - Not in Education, Employment or Training) sono molto inferiori alle domande di formazione e inserimento occupazionale. Dai dati raccolti dalla fondazione, nel settembre 2014 risulta che per 212.279 ragazzi e ragazze che hanno presentato domanda per accedere al programma avviato il primo maggio dello stesso anno, sono state presentate solo 20.879 opportunità di lavoro da parte delle aziende. Dall'ultimo bollettino scaricabile dal sito www.garanziagiovani.gov.it e datato al 25 settembre 2015, risulta che la proporzione di opportunità presentate è cresciuta rispetto alle richieste, ma risulta sempre inferiore alle aspettative: su 462.762 giovani presi in carico, le possibilità di lavoro complessivamente pubblicate sono 88.643.

I numeri

Inoltre il rapporto Eurofound esprime preoccupazione per la discrepanza tra il numero di ragazzi che in Italia si sono registrati al programma Garanzia Giovani e quello di coloro i quali, secondo le stime ottenute elaborando i dati Eurostat ne avrebbero diritto: 2.431.415 ragazzi dai 15 ai 29 anni che non studiano e non lavorano, poiché l'Italia ha scelto di ampliare la fascia di età dei beneficiari rispetto agli altri paesi. Sono invece 1.320.970 i Neet tra i 15 e i 24 anni presenti in Italia - il numero assoluto più alto tra i 10 paesi considerati dalla valutazione (gli altri sono: Belgio, Bulgaria, Estonia, Grecia, Spagna, Francia, Irlanda, Polonia, Regno Unito). Siamo i primi anche per quanto riguarda la percentuale di Neet sul resto della popolazione tra i 15 e i 24 anni: 22,1 per cento, seguiti da Belgio (20,2 per cento) e Grecia (19,1 per cento). La presenza di una tale percentuale di Neet in Italia determina un maggiore rischio di povertà per i giovani, come indica la nostra posizione nell'indice di inclusione sociale "Arope": siamo noni tra i paesi dell'Unione, per quanto riguarda l'indicatore che misura povertà monetaria, deprivazione materiale e esclusione dal mercato del lavoro, ma saliamo all'ottavo posto quando misuriamo la povertà e disoccupazione giovanile.

Con quasi il 60 per cento (59, 7 per cento) di disoccupazione giovanile - oltre la metà dei quali per più di 12 mesi - l'Italia è il secondo (ci segue solo la Grecia) tra i 28 paesi dell'Unione Europea nella classifica dei ragazzi tra 15 e 24 anni senza lavoro per oltre un anno. Lo studio di Eurofond sottolinea come i paesi dove, al contrario, i ragazzi senza lavoro della stessa fascia di età sono meno del 10% – come Finlandia, Danimarca e Svezia - "hanno programmi di Garanzia Giovani già implementati e ben funzionanti", basati su progetti personalizzati e soggetti a frequenti valutazioni. Si tratta dei programmi che hanno costituito i modelli per l'iniziativa "Youth Guarantee" comunitaria: in Finlandia nel 2012 l'83,5 % dei giovani che cercavano lavoro ha ricevuto una offerta di successo entro tre mesi dalla registrazione. In Svezia, nel 2010 il 46 per cento dei giovani alla ricerca di occupazione hanno trovato lavoro grazie alla Garanzia Giovani, mentre una valutazione svolta da un sindacato austriaco ha trovato che, il 70 per cento dei giovani ha trovato occupazione grazie al modello austriaco.

Redazione (Fonte: Redattore Sociale)

@nelpaeseit

Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Giornalista, Direttore nelpaese.it

Sito web nelpaese.it

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31