Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 24 Novembre 2017

STAZIONE MEDITERRANEO: IL VIAGGIO CONTINUA (A CROTONE)

Scritto da  Redazione Mag 24, 2013

Ieri a Crotone un'altra tappa per il reportage Stazione Mediterraneo. La proiezione e la tavola rotonda si sono svolti davanti a decine di studenti al PalaMilone. E proprio le scuole saranno protagoniste a settembre di incontri e dibattiti: il territorio ospita il più grande centro d'accoglienza d'Europa, quello di Sant'Anna. 

Il PalaMilone di Crotone pieno di studenti per la Giornata dell'Arte. Associazioni, cooperatori sociali e cittadini a confronto sul tema dell'accoglienza. Questa è la sfida di Stazione Mediterraneo, il reportage promosso da Legacoopsociali, Unar e Presidenza del Consiglio dei ministri e realizzato da nelpaese.it, Giornale Radio Sociale, Visioni Sociali (e in collaborazione con Redattore Sociale). All'evento hanno partecipato Paola Menetti, presidente di Legacoopsociali, e Giuseppe Pellegrino, presidente di Legacoop Calabria. 

 

Al centro di questo nuovo appuntamento c'è ovviamente la Calabria, prima regione che ha dovuto fare i conti con l'accoglienza. Questo territorio ospita il più grande centro d'Europa, quello di Sant'Anna. Qui si  muovono esperienze come Agorà Kroton, cooperativa sociale protagonista del reportage. Pino De Lucia, presidente della coop sociale, da anni continua a costruire un progetto che è riferimento per tutta la città: "Tanti nostri ex utenti oggi hanno aperto ristoranti e pub - racconta -  e quando mi salutano mi chiedono della "casa": così definiscono la sede della cooperativa". Corsi di lingua, iniziative di sostegno, pulizia del verde pubblico: sono solo alcune delle attività di Agorà Kroton. E poi, come spiega Fabio Riganello nel reportage, c'è l'esperienza del Consorzio Nova per l'inserimento della comunità Rom, anch'essa molto presente sul territorio. 

La Calabria è terra spesso dimenticata, nonostante riesca ad esprimere eccellenze in tanti settori. Nella cooperazione sociale, oltre all'Agorà di Crotone, ecco la Casa di Nilla di Catanzaro: uno dei due centri per accogliere bambini e minori vittime di abusi (parleremo presto nel merito di questa importante esperienza). E poi ancora sui beni confiscati. Nei giorni scorsi abbiamo scritto della coop sociale Giovani in vita di Sinopoli, ma anche a Maropati c'è un kiweto confiscato dove Coop Futura gestisce uno spazio con i pazienti della salute mentale. 

Dopo Roma e Napoli, Stazione Mediterraneo accende i fari su una terra da raccontare e non solo per la 'ndrangheta, la disoccupazione e il malaffare. Una terra, quella calabrese, che ha luoghi come Punta Colonna e una storia millenaria che bisogna ricordare. Occorre raccontare coloro che continuano a lavorare e a sviluppare comunità, troppo spesso nel silenzio. Sono storie, invece, che permettono a questa Italia di tenere alta una speranza per il futuro. 

Giuseppe Manzo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30