Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 17 Ottobre 2017

"NON DELUDETE I NOSTRI BAMBINI"

Scritto da  Redazione Nov 17, 2014

Lettera aperta de La Casa di Nilla ai candidati per le elezioni regionali Nuccio Cantelmi, Nico D'Ascola, Wanda Ferro, Domenico Gattuso, Mario Oliverio: "pur apprezzando gli impegni assunti in questa direzione dalle politiche sociali regionali, non si possono non considerare i ritardi cui tuttora si assiste nelle politiche di tutela dell'infanzia, dell'adolescenza e della famiglia".

È tempo di elezioni regionali e campagna elettorale in Calabria. La Casa di Nilla mette ancora il centro i diritti dell'infanzia con una lettera aperta inviata ai candidati a presidente Nuccio Cantelmi, Nico D'Ascola, Wanda Ferro, Domenico Gattuso, Mario Oliverio: "La qualità dell'accoglienza – è scritto nella missiva - ed il rispetto dei diritti dei bambini e degli adolescenti temporaneamente allon-tanati dal proprio ambiente familiare è una priorità ineludibile per ogni amministrazione che voglia tute¬lare fin dalle fondamenta il proprio patrimonio umano, laddove questo presenti i primi segni di fragilità. Non agire tempestivamente ed adeguatamente questa tutela, oltreché profondamente ingiusto, rappresenterebbe l'innesco di un circolo vizioso del disagio, che si protrarrebbe nel corso dello sviluppo dell'indivi¬duo e non senza costi sociali. Tuttavia, pur apprezzando gli impegni assunti in questa direzione dalle poli¬tiche sociali regionali, non si possono non considerare i ritardi cui tuttora si assiste nelle politiche di tutela dell'infanzia, dell'adolescenza e della famiglia".

Nella lettera vengono anche elencate le proposte degli operatori sociali: "Qui di seguito vengono posti alcuni punti critici che interessano i casi di tem¬poraneo allontanamento di bambini ed adolescenti dalla famiglia e che a nostro avviso richiedono immediate ed appropriate risposte di politica sociale governate su base re¬gio¬nale: 1) promozione e sostegno dell'affido familiare quale risposta prioritaria al bisogno di tutela dei minori tempo¬raneamente allontanati dal proprio ambiente familiare; 2) formulazione di una garanzia di contenimento del periodo di collocamento dei bambini e degli adole¬scenti presso le strutture tutelari entro tempi consoni ai loro bisogni di sviluppo psico-sociale e comunque mai oltre i due anni; 3) obbligo di un parallelo intervento di sostegno alla famiglia d'origine che, rispondendo a criteri di efficienza/efficacia ed attraverso opportune misure, garantisca il ricongiungi¬men¬to familiare entro i tempi con¬grui; 4) istituzione di un sistema di monitoraggio e verifica dell'efficienza e dell'efficacia specifica degli interventi sociali di tutela dei bambini e degli adolescenti allontanati dalla famiglia, che contempli anche il parere espres¬so dagli utenti stessi; 5) strutturazione di percorsi di inclusione sociale che valorizzino le risorse ed i talenti individuali dei bambini e degli adolescenti, favorendo altresì l'avvio al lavoro quale strumento di prevenzione primaria del disagio sociale".

Infine arriva l'appello finale della struttura che è tra le eccellenze "sociali" nel nostro Paese: "Nella speranza che queste brevi note possano trovare accoglienza e sottoscrizione da parte dei futuri governanti della nostra Regione, La Casa di Nilla si rende sin d'ora disponibile ad offrire il proprio know how a supporto delle utili iniziative che si vorranno intraprendere. Non deludete i nostri bambini".

Redazione

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31