Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sabato, 25 Novembre 2017

CON LA FENICE RIVIVE L'ALBERGO DI CLAUT

Scritto da  Redazione Giu 28, 2016

La coop sociale Fenice – che il 7 settembre festeggerà i primi 10 anni di attività - punta sul turismo e sull'enogastronomia nel cuore delle Dolomiti Friulane, patrimonio dell'umanità Unesco, attraverso la gestione dell'Hotel Dolomiti.

La Cooperativa sociale Fenice fa rinascere l'albergo comunale di Claut, che da tanti anni attendeva un rilancio. Dopo aver avviato il bar-pizzeria del Palaghiaccio clautano e il bar-edicola-biglietteria della stazione delle corriere di Maniago, la Coop sociale Fenice – che il 7 settembre festeggerà i primi 10 anni di attività - punta sul turismo e sull'enogastronomia nel cuore delle Dolomiti Friulane, patrimonio dell'umanità Unesco, attraverso la gestione dell'Hotel Dolomiti (albergo e ristorante) in via Giordani a Claut.

Votata all'accoglienza per definizione la Coop sociale Fenice, che si occupa di inserimento lavorativo e produzione lavoro, propone a Claut sia il servizio di albergo sia di ristorante. Ottimo punto d'appoggio per visitare le bellezze naturali della Valcellina e del Parco delle Dolomiti Friulane, l'Hotel Dolomiti offre il servizio di pernottamento a costi contenuti e anche per famiglie, oltre ad una riduzione dei costi associazioni culturali e sportive, comitive o lunghe permanenze. Disponibili anche 2 camere (49 quelle complessive) attrezzate per accogliere persone disabili, rispettivamente con 3 e 5 posti letto.

La chicca dell'Hotel Dolomiti è il servizio di ristorazione che non solo è attento alle persone celiache ed ai bambini, ma propone menù tipici del territorio montano Valcellinese, a confine tra il Friuli e il Cadore. Attenzione e valorizzazione ai prodotti locali a partire dalle celebri Péta, Petuccia e Pitina, salumi di carne caprina e ovina affumicata, le Brusaule strisce di carne affumicata, il Ballacin formaggio magro ricavato dal latte di vacca, o anche il Pastin una sorta hamburger molto particolare, oppure il Pestith la particolare brovada locale, per non parlare dei dolci di valle come i Pagnucoi, elogiati anche nella guida Michelin.

Ad occuparsene è la cuoca Mirella, che abbinato anche primi piatti rigorosamente di pasta fatta in casa e lavorati a mano, risotti alle erbe selvatiche locali come il tarassaco o il mirtillo. E poi i secondi di selvaggina, capriolo, cervo e cinghiale, oppure le grigliate di carne mista, i dolci con lo strudel di mele oppure le crostate fatte in casa.

Nel corso della settimana è disponibile anche un menù a prezzo fisso di 12 €, mentre per un menù composto da antipasto di prodotti locali, primo di pasta fatta in casa e secondo di selvaggina il costo è di circa 25 €. Il ristorante dispone, inoltre, di una discreta varietà di vini delle migliori cantine friulane.

Info: www.albergodolomiti.altervista.org

Redazione Fvg

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30