Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sabato, 25 Novembre 2017

"ANTI-MAFIA CAPITALE": ROMA SCENDE IN PIAZZA DOPO IL FUNERALE-SCANDALO

Scritto da  Redazione Set 02, 2015

Roma prova a rispondere ai funerali spettacolari di Vittorio Casamonica con Anti-Mafia Capitale, una manifestazione in nome della legalità organizzata dal Pd. L'appuntamento è per domani in Piazza Don Bosco alle 18.

Scendere in piazza in nome dell'antimafia e della legalità dopo il maestoso funerale di Vittorio Casamonica che ha sconvolto il quartiere Quadraro di Roma. Antimafia Capitale è il nome dell'iniziativa che si terrà domani 3 settembre alle 18 in piazza Don Bosco, promossa dal Pd Roma.

Il luogo in cui l'ultimo addio al boss mafioso ha toccato le vette dello sfarzo e dell'ostentazione di potenza sarà popolato da cittadini che intendono resistere all'arroganza della criminalità organizzata e riscattarsi dalla vergogna subìta.

Oltre alle federazioni provinciali, hanno aderito alla manifestazione diverse associazioni come Libera e la Comunità di Sant'Egidio, i sindacati Cgil, Cisl, Uil, oltre a Acli, Arci, Legacoop Lazio, Confcommercio e altri. Saranno presenti anche il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il sindaco di Roma Ignazio Marino.

"La presenza delle istituzioni più vicine ai cittadini sarà la risposta più forte della nostra città alla provocazione della criminalità e il nostro no alle mafie", ha detto all'Ansa la presidente dell'Assemblea capitolina Valeria Baglio, insieme ai presidente dei quindici Consigli municipali di Roma. "Mai avremmo pensato che il nome di Roma Capitale potesse essere affiancato alla parola mafia".

"Il cambiamento potrà venire anche cambiando i vocaboli che descrivono oggi la nostra realtà. Anti-Mafia Capitale è il punto di svolta da cui costruire un percorso di legalità che riscatti questa città e che ci faccia tornare tutti a vivere in un luogo sano, libero da patti criminali. Il processo di cambiamento è già cominciato, tutti dobbiamo esserne consapevoli per rendere più incisivo il nostro lavoro al servizio della collettività e più forte il legame che ci tiene uniti come comunità".

In un comunicato congiunto, i tre segretari di Cgil, Cisl e Uil hanno scritto: "Le mafie, l'economia criminale, il sistema di connivenze tra politica e criminalità organizzata che le inchieste della magistratura hanno messo in luce, stanno corrodendo il cuore di questa città, facendone vacillare le fondamenta".Legacoop ribadisce "il suo impegno nella lotta contro tutte le mafie e per la legalità nell'economia, impegno che sta prendendo corpo anche attraverso la raccolta firme 'Stop alle False Cooperative': il malaffare ha indebolito l'economia sana della capitale, la ripresa passa anche attraverso il ritrovarsi uniti con le forze produttive e associative di questa città"

Intanto l'associazione antimafia DaSud ha lanciato su twitter l'hashtag #Restart: "Roma ha bisogno di fare #Restart per costruire una città dei diritti in risposta alla Capitale delle mafie".

Sul palco, domani, saliranno solo membri di associazioni, sindacati e comitati: "I politici per una volta ascolteranno", ha detto Enzo Foschi, l'esponente del Pd che sta raccogliendo le adesioni; "a parlare saranno solo quelle realtà che hanno combattuto contro Mafia Capitale e vogliono sottolineare come ci sia una Roma pronta a ripartire".

 

Giovanna Carnevale

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Maggio 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31