Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 15 Dicembre 2017

EMERGENZA CLIMA: A SETTEMBRE SUMMIT ENTI LOCALI SUL GARDA

Scritto da  Redazione Ago 03, 2015

Desenzano del Garda. Si terrà a settembre l'Assemblea del Coordinamento Agenda 21 per discutere del cambiamento climatico in vista del summit delle Nazioni Unite a Parigi. Al centro dell'incontro, la necessità delle città di adattarsi ai cambiamenti climatici sviluppando risposte sociali, economiche e ambientali strutturate.

In attesa della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che si terrà a Parigi dal 30 novembre all'11 dicembre 2015, in Italia una tappa di avvicinamento è prevista il 17 e il 18 settembre, a Desenzano del Garda (Br).

"Città resilienti nel 21° secolo" è il tema della XVII Assemblea del Coordinamento Agende 21, un'associazione nazionale di Regioni e Enti locali che sostengono la diffusione dei principi dello sviluppo sostenibile.

"Abbiamo voluto essere in linea con la Conferenza di Parigi", ha detto Rossella Zardo, presidente del Coordinamento Agende 21, "e per questo il filo conduttore della nostra Assemblea sarà proprio l'emergenza climatica e la capacità di risposta e di reazione ad essa da parte delle nostre comunità locali".

"Anche l'Italia", si legge nel comunicato del Coordinamento, "non resta indenne dalle conseguenze dei mutamenti climatici che in questi ultimi anni stanno mettendo a dura prova tante città, ponendoci di fronte all'urgenza di linee di intervento nuove e adeguate. Per questo le città sono chiamate a diventare resilienti, ossia sistemi urbani che, oltre ad adeguarsi ai cambiamenti climatici (in particolare al riscaldamento globale), sanno modificarsi sviluppando capacità di costruire risposte sociali, economiche e ambientali strutturate. Si tratta di intervenire sui modelli di programmazione, organizzazione e di gestione: perché non c'è sostenibilità se non c'è resilienza".

L'apertura dei lavori ci sarà giovedì 17 settembre a Palazzo Todeschini con un convegno a più voci per un inquadramento della resilienza anche a livello europeo e mondiale. A seguire, in chiusura di mattinata, una tavola rotonda vedrà la presentazione di buone pratiche in Italia.

Il pomeriggio proseguirà con quattro gruppi di lavoro sui temi della governance, della progettazione e degli strumenti a disposizione degli amministratori locali, dell'aspetto sociale e della partecipazione dei cittadini alla resilienza delle propria città.

Contemporaneamente alle sessioni di lavoro si riunirà il "Gruppo 21", nato dalla volontà di coinvolgere nel lavoro dell'associazione, intorno ai temi dello sviluppo sostenibile, anche soggetti esperti, professionisti, enti, che abbiano collaborato con Agenda 21 o che intendano farlo. Sarà questo il momento della presentazione della nuova realtà, dei primi membri del gruppo e della definizione di come articolarne l'operatività.

È dedicata nello specifico all'Assemblea dei soci del Coordinamento la seconda giornata, venerdì 18 settembre al Castello di Desenzano del Garda. Dopo i saluti istituzionali e una tavola rotonda sul tema "Il clima e le politiche delle città e dei territori", il programma prevede l'avvio dei lavori che si concluderanno con la nomina del nuovo Consiglio direttivo, in carica fino al 2017, e la votazione del documento unitario del Coordinamento Agende 21 locali italiane verso la Conferenza delle Nazioni Unite.

Il Coordinamento Agenda 21 si compone di 484 soci, tra cui 8 Regioni, 39 Province, 27 realtà tra aggregazione di Comuni, Comunità Montane ed Enti Parco, più di 344 Comuni e 66 sostenitori (agenzie ambientali, università, società di consulenza e altri).

 

 

Redazione

@nelpaeseit

 
 
 
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31