Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sabato, 25 Novembre 2017

"COOP SOCIALI PRONTE A SCENDERE IN PIAZZA"

Scritto da  Redazione Ott 17, 2013

Legacoopsociali Marche, pronti a manifestare per difendere il welfare. L’assemblea congressuale regionale alla Regione: non chiediamo di sostituirci alle istituzioni nella programmazione ma di partecipare alla costruzione di un welfare accessibile. "Chiediamo, perciò, alla Regione Marche di non attuare più tagli lineari ma di fare delle scelte appropriate per un welfare accessibile a tutti i cittadini"

“Comprendiamo le difficoltà derivate dalla crisi economica ma non capiamo il modo nel quale vengono gestiti i tagli alle risorse che, dal nostro punto di vista, significa determinare delle scelte che possono mettere a rischio quello che è il welfare e il sistema di servizi che interessa ogni famiglia delle Marche. Non chiediamo di sostituirci alle istituzioni nella programmazione del welfare ma domandiamo di partecipare a questa programmazione. Chiediamo, perciò, alla Regione Marche di non attuare più tagli lineari ma di fare delle scelte appropriate per un welfare accessibile a tutti i cittadini. Abbiamo la necessità di essere ascoltati sulla nostra idea di sistema sociale e siamo pronti anche a manifestare per farci sentire”. Amedeo Duranti, presidente del Comitato regionale delle 68 cooperative che aderiscono a Legacoopsociali Marche, sintetizza così il dibattito che si è svolto durante l’assemblea congressuale, che si è tenuta ad Ancona nella sede di Confidicoop Marche, un confronto sullo stato delle cooperative aderenti, con 10.408 soci, 5.255 dipendenti, un fatturato 2012 di 141,8 milioni. Al centro dell’incontro anche l’annuncio di ieri del presidente del Consiglio, Enrico Letta, del blocco dell’aumento dell’Iva dal 4 al 10% per le coop sociali, provvedimento che doveva scattare dal 1 gennaio 2014 e che avrebbe causato la perdita di centinaia di posti di lavoro anche nelle Marche. “Chiediamo il ripristino del tariffario regionale – ha aggiunto Duranti - che riconosca il costo del lavoro delle cooperative sociali, che è stato cancellato e di cui, invece, abbiamo un estremo bisogno per poter continuare a tenere in attività le nostre cooperative. Gli effetti del massimo ribasso nelle gare per gli appalti, che nella nostra regione stanno diventando sempre più frequenti, determinano la crisi della v! era coop erazione sociale, lo sviluppo del lavoro nero e della cooperazione spuria”. Fabio Grossetti, responsabile regionale Legacoopsociali Marche, ha spiegato che “la cooperazione sociale, è cresciuta notevolmente dall’ultimo congresso del 2009 con circa il 50% di aumento del fatturato nonostante la crisi perché la cooperazione è un modello di impresa che punta soprattutto alla tutela dell’occupazione rispetto al profitto e alla patrimonalizzazione”. Gianfranco Alleruzzo, presidente di Legacoop Marche, ha rafforzato il concetto “della necessità di avere interlocutori regionali disponibili a costruire un welfare sui reali bisogni delle persone, e non solo sull’applicazione dei tagli e sulle esigenze dalla necessità di risparmio”. Paola Menetti, presidente nazionale di Legacoopsociali, ha sottolineato come “il cambiamento dei bisogni sociali”, con le famiglie che si devono confrontare con la scarsità di risorse economiche, con la disoccupazione, che riguarda il 40% dei giovani, “deve essere la priorità della cooperazione sociale. Le cooperative non sono solo quelle con la capacità di offrire servizi ma sono, soprattutto, i soggetti in grado di realizzare un progetto di innovazione e di inclusione sociale”. All’assemblea di Legacoopsociali Marche, hanno partecipato anche Paolo Pelosi, direttore Agci Marche, Eraldo Giangiacomi, responsabile regionale Federsolidarietà Confcooperative Marche. e il vicepresidente di Legacoop Abruzzo, Leopoldo De Lucia, Giovanni Santarelli, assessorato regionale Politiche sociali.

Redazione Marche

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Maggio 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31