Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 11 Dicembre 2017

OSPEDALE SETTIMO TORINESE: STUPORE E COMPLIMENTI DEL MINISTRO BALDUZZI

Scritto da  Redazione Ott 22, 2012

L’integrazione tra il servizio pubblico ed il privato sociale funziona. È quanto emerge dalla visita dell’8 ottobre scorso del ministro della Salute Renato Balduzzi all’ospedale di Settimo Torinese, la prima struttura sanitaria piemontese, afferente al sistema sanitario regionale, in cui una cooperativa sociale è entrata nella gestione dei servizi.

L’esperienza innovativa è stata intrapresa dalla cooperativa P.G. Frassati, realtà torinese che a partire dal 2009, a fronte dell’impegno organizzativo di anni e a seguito di un lungo percorso di trattative, ha acquisito il 15,5% (16,5% se si aggiunge la quota dell’1% della collegata cooperativa sociale P.G. Frassati Produzione Lavoro) della proprietà dell’Ospedale di Settimo insieme alla Regione Piemonte con il 52% del capitale (34% Asl TO4 e 18% Asl TO2), all’Azienda sviluppo multiservizi (Gruppo Asm S.p.a.) e al Comune di Settimo Torinese con il 31,5%.

Alla cooperativa è inoltre affidata la Direzione del Dipartimento assistenziale, cioè la progettazione, l’organizzazione e l’erogazione dei servizi assistenziali, infermieristici e riabilitativi attraverso la gestione di proprio personale tecnico (infermieri, operatori socio-sanitari, terapisti della riabilitazione e tecnici sanitari di varia natura), oltre alle attività e ai servizi di supporto relativi.

Il ministro Balduzzi a tale proposito ha infatti sottolineato come il modello dell’ospedale di settimo sia una sperimentazione riuscita grazie alla presenza di due ingredienti fondamentali: “un buon pubblico ed un buon privato”. Balduzzi nel corso della visita ha proseguito affermando come “il punto di forza di questa struttura è la rete, sanitaria, sociale, territoriale. La struttura è il nodo centrale di questa rete e per questo sta funzionando così bene”.

L’Ospedale di Settimo sorge su un’area di 42.000 mq, di cui 4.000 di superficie coperta e 14.500 di parcheggio con 360 posti auto riservati, ed è un presidio sanitario destinato al trattamento delle post-acuzie, della riabilitazione e della lungodegenza. Una struttura moderna, articolata su tre corpi di fabbrica di cinque piani ciascuno disposti a raggiera, con 111 stanze da uno o due posti letto, tutte dotate di aria condizionata e bagno interno.

Con 211 posti letto di cui 80 destinati alle dimissioni protette, 60 alle riabilitazioni di secondo livello e 71 alla lungodegenza, L’Ospedale di Settimo contribuisce a decongestionare i reparti di Medicina e di Pronto Soccorso delle Aziende Sanitarie Locali dell’Ospedale di Chivasso e del San Giovanni Bosco di Torino e impiega circa 150 operatori con funzioni sanitarie e assistenziali.

Elisa Profico 

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31