Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 16 Ottobre 2018

Cultura accessibile, musei e parchi a misura di persone con disabilità. Associazioni e istituzioni culturali si incontrano per fare passi avanti. Ecco due esperienze al Sud: Napoli e il Salento. 

Salento: il Sac è di tutti

Nel Salento conoscere il patrimonio culturale attraverso un approccio multisensoriale è ora possibile grazie al progetto "SAC for All. Il SAC è di tutti", iniziativa realizzata dall'associazione Poiesis con il sostegno del SAC Porta d'Oriente, uno dei Sistemi Ambientali e Culturali della Regione Puglia creato con l'obiettivo di valorizzare, mettere in rete e gestire i beni culturali e ambientali di un vasto territorio. Dal 14 aprile al 26 maggio sarà possibile fare esperienza dei servizi di accessibilità presenti nei beni-nodo del Parco Naturale Regionale "Costa Otranto Santa Maria di Leuca – Bosco di Tricase" attraverso un sistema integrato di attività laboratoriali accessibili, allestimenti e di comunicazione. 

Cinque appuntamenti gratuiti per esplorare alcuni dei beni culturali di quest'area che comprende 22 comuni della provincia di Lecce per promuovere i servizi di accessibilità a disposizione di tutti e realizzati in co-progettazione con i soggetti gestori dei beni e con alcuni esperti con disabilità sensoriali. Il sistema di ausili è inclusivo e risponde alle differenti esigenze delle utenze, adulti, bambini, anziani, migranti, stranieri e persone con disabilità sensoriale ed è pensato per offrire a tutti la possibilità di esplorare i 7 beni culturali più significativi dell'area: Palazzo Ramirez a Salve, Torre Specchia Grande a Corsano, Chiesa dei Diavoli e Giardino delle Vallonee a Tricase, il Massarone ad Alessano, Centro Visite Canali a Ortelle - Vignacastrisi, Palazzo Baronale a Tiggiano e Palazzo Alfarano Capece a Giurdignano. 

I laboratori, sostenuti dalle sezioni di Lecce dell'Unione Nazionale dei Ciechi e degli Ipovedenti e dell'Ente Nazionale Sordi, prevedono visite guidate e attività pratiche gratuite orientate alla sensorialità della fruizione culturale per stimolare la produzione dal basso di nuovi elementi narranti grazie allo sguardo, l'ascolto, il tatto e il gioco. Tutte le attività saranno supportate da video e materiali cartacei accessibili e multilingua.

Al Mann di Napoli “Consumi e disabilità”

"Il MANN ha avviato, da lungo tempo, una campagna per promuovere l'accessibilità fisica, economica e  culturale alle nostre collezioni. E' chiaro che il dialogo interistituzionale cresce in un processo di integrazione con il territorio". E' con queste parole che Paolo Giulierini, Direttore del Museo Archeologico Nazionale, ha concluso stamattina l'incontro con Federconsumatori Campania- area metropolitana di Napoli per lavorare insieme alla ricerca "Consumi e disabilità".

Tale programma rientra nel più ampio quadro di iniziative proposte dalla Regione Campania che, anche grazie alla presenza di SpiDi (Sportello Informativo Disabilità), ha attivato un canale di dialogo con le associazioni e le istituzioni locali per difendere le categorie più svantaggiate di utenti. In questa trama di relazioni, il MANN assume un ruolo privilegiato come ente promotore di nuove sinergie di confronto con il territorio.

Nell'autunno 2018, infatti, sarà prevista, proprio al Museo, una giornata di studio, di taglio teorico-pratico, per affrontare il tema della promozione destinata a persone diversamente abili: l'abbattimento delle barriere architettoniche (problema ancora più evidente in edifici storici), la realizzazione di percorsi di visita ad hoc per gli utenti, la valorizzazione del consumo culturale alla stregua delle altre forme di consumo saranno alcuni dei motivi dibattuti durante la tavola rotonda.

Il MANN, inoltre, insieme a Federconsumatori, curerà la pubblicazione di una "Mappa dell'accessibilità", una guida specifica che illustrerà le facilities garantite da Musei ed istituzioni culturali per favorire la possibilità, a priori, di organizzare il proprio percorso di visita. "L'incontro al Museo, con la Direzione e lo staff di Paolo Giulierini, ha aperto le porte ad un dialogo fattivo con un centro culturale vivace ed autorevole nel cuore della città", ha detto il Presidente di Federconsumatori Campania- area metropolitana di Napoli, Rosario Stornaiuolo "non si tratta soltanto di abbattere le barriere architettoniche, ma soprattutto le barriere culturali. I consumi culturali, di cui non si parla spesso, possono determinare una crescita economica e sociale del nostro territorio".

 

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Ottobre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31