Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Mercoledì, 15 Agosto 2018

Che cos’è la felicità? Forse una convenzione. Non tutti sono felici, infatti, nel modo che la società occidentale propone e a volte impone: c'è qualcuno che va controcorrente; ci sono persone che resistono fuori dalle strade comode e più frequentate, per seguire cammini più accidentati ma autentici, gli unici possibili per loro. Sono le “vite resistenti” raccontate da Giulia Calligaro, in un percorso che l'ha portata a conoscere un'Italia inedita. Il libro “La prossima felicità. Storie di persone libere, resistenti, felici” è in uscita dal 25 gennaio con Altreconomia edizioni (128 pagine, 13.50 euro)

“I protagonisti di questi dodici straordinari incontri - spiega l'autrice - sono persone che hanno seguito la propria vocazione, anche quando portava fuori dall’ordinario e non passava per vie comode. La meta che cerchiamo di raggiungere - la felicità - ci rende infatti simili, ma i sentieri per raggiungerla sono diversi. Le persone che ho incontrato hanno accettato che la loro strada non sia battuta, di essere i pionieri della propria vita”.

Tra i dodici ritratti, una maratoneta che dalla corsa e dalla malattia “ha imparato la pazienza”, uno chef che ha scelto di avere solo le stelle del cielo, una coppia che in una casa di paglia ha trovato il rifugio più sicuro, un raccoglitore di erbe selvatiche che “teme più l’uomo dell’orso”, un genio moderno e incompreso per cui “la fisica può diventare metafisica”, un birraio asceta che pratica l'arte brassicola come un'illuminazione.

Sono uomini e donne che conducono vite “partigiane”. Non sono necessariamente eremiti o perfetti sconosciuti, ma molti di loro hanno scelto una semplicità volontaria, lontana dal consumismo e dalle luci della città. Spesso anzi vivono a stretto contatto con la natura, accettandone i doni ma anche le asperità: perché come ha detto uno di loro “anche la vita semplice è una conquista, non un acquisto”.

“In queste storie - dice Giulia Calligaro - la felicità diventa allora una pratica di verità. Il più grande malinteso è pensare che un giorno qualche cosa fuori possa colmare quel senso di mancanza che abbiamo tutti. Io credo che ci sia invece un’altra accezione di felicità molto più stabile, più vicina, che si trova nell’ascolto di sé: se quello che desideri più di tutto è diventare il fiore di cui hai dentro il seme, cioè compierti, allora i momenti difficili non verranno meno, ma saranno più sopportabili”.

Un libro da tenere sul comodino. Scrive nella bella prefazione Franco Arminio, poeta, scrittore e paesologo: “Questo [libro] non è uno spettacolo fatto con le parole, è un pellegrinaggio a cui dovete rispondere, altrimenti non cominciate neppure a leggerlo (…) Fidatevi di questo libro e di queste vite, ma fate la vostra, e che sia una vita con dentro l’universo. Illuminatevi, illuminatevi con la luce e con il buio, e poi portate nel mondo la vostra rivoluzione”.

L’autrice ha inoltre il dono di una scrittura in levare, densa e leggera, che lascia al lettore il piacere di rendere compiuta la scena e che fa alzare i suoi personaggi dalle pagine, così che si possano vedere, nella loro interezza e in prospettiva. Con 26 foto in b/n. L’illustrazione di copertina è di Simone Massi, illustratore e autore indipendente di film d'animazione, vincitore tra l'altro di un David di Donatello, nonché protagonista di una delle storie.

L'autrice

Giulia Calligaro è friulana, filologa, giornalista, giramondo, autrice, yogini. Ha studiato letteratura, poesia, teatro a Padova, Parigi, Pavia e ha fatto della scrittura - la sua passione segreta - il suo lavoro, in particolare dal 2007 collaborando con i periodici Rizzoli. Dal 2003 si occupa anche di comunicazione per il teatro. Si trova spesso con la valigia in mano e il tappetino da yoga sotto braccio: le sue mete preferite sono il Sud America, l’Africa, il Sud Est asiatico, dove ha fatto reportage sociali; e l’India, dove ha trovato uno dei luoghi d’elezione.

Giulia considera “casa” le isole di mondo in cui la sua anima respira: accade nelle sue Dolomiti, in certi colli dell’Umbria e sul suo divano a Milano. Ha scritto, tra l’altro, con Jayadev Jaerschky, “Esercizi di Felicità. Pratiche quotidiane per il corpo e il cuore” (Ananda Edizioni, 2017), cura il blog esercizidifelicita.com, e la pagina www.facebook.com/giulia.calligaro

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Agosto 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31