Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 21 Maggio 2018

Sono tante le risposte all’accorato appello della donna migrante che ha il marito rinchiuso in una prigione libica. Tante veramente le persone disposte a dare un serio contributo pe la liberazione di questa persona, ma queste sono ore delicate dove vediamo Unhcr e Ministero impegnate per la sua scarcerazione.

Non è facile intervenire in Libia ne possiamo inviare soldi a chiunque senza un appoggio di una ONG che si trovi sul campo. La nostra intenzione è comunque quella di trovare vie diplomatiche e il pagamento del riscatto sarà l’ultima alternativa. Sin dal primo giorno in Libia le nostro autorità e l’UNHCR si stanno muovendo per liberare il prigioniero, sarà nostra cura informarvi sull’evoluzione di questa storia.

Sono comunque rimasto colpito delle reazioni avute dal popolo calabrese all’appello lanciato dalla signora attraverso il Tg 3 Calabria e il Quotidiano del Sud (cittadini, Associazioni, Cooperative sociali, personalità calabresi, Legacoop Calabria). Ha dato nuovamente prova di quanto la nostra gente accolga sempre il grido di aiuto di chi soffre e il nostro pensiero va a tutti i migranti detenuti illegalmente e in modo disumano nelle carceri libiche.

Il nostro obiettivo dovrà essere quello di non far cadere nell’obblio dell’indifferenza queste storie così drammatiche e di far rimanere accesa la fiamma della solidarietà che ci contraddistingue.

Pino De Lucia - responsabile Immigrazione Legacoop Calabria

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Maggio 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31