Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 20 Luglio 2018

Spettacoli per ragazzi e famiglie, la Finale del Premio Scenario infanzia con otto corti teatrali, un laboratorio teatrale per adolescenti curato da Babilonia Teatri: con questo ricco programma si presenta la prima edizione di Scenario Festival che si svolgerà dal 21 al 24 giugno a Cattolica, un progetto di Associazione Scenario, direzione artistica di Cristina Valenti, con il sostegno di Regione Emilia-Romagna, ATER Circuito Regionale Multidisciplinare, Comune di Cattolica. Ufficio Cinema Teatro, con il patrocinio di Dipartimento delle Arti - Alma Mater Studiorum Università di Bologna, in collaborazione con Cronopios.

Promosso da 32 teatri e compagnie di innovazione distribuiti sul territorio nazionale, al cui sostegno si è aggiunto dal 2016 quello della Regione Emilia-Romagna e di ATER Circuito Regionale Multidisciplinare, il Premio Scenario  da più di trent’anni scommette sulla creatività giovanile, la va a scovare, la fomenta e la sostiene, spinge giovani artisti al di sotto dei 35 anni a mettersi insieme, a inventare progetti, a tradurre le proprie visioni in proposte sceniche, e infine ad affrontare lo sguardo e il giudizio di altri artisti, operatori, critici, studiosi che in alcuni casi li premieranno, sempre costruiranno con loro un dialogo fecondo, fondato sull’attenzione reale e sulla complicità di chi, puntando sui giovani, scommette sul futuro del teatro (e non solo). Scommesse più che mantenute, se si pensa che tanti artisti che rappresentano oggi l’eccellenza del panorama teatrale devono a Scenario i primi passi e l’acclarato successo. Da Emma Dante a Babilonia Teatri, da Teatropersona a Giuliano Scarpinato, per citare solo alcuni degli artisti emersi grazie al premio.

Giunto quest’anno alla sua settima edizione, il Premio Scenario Infanzia, l’ultimo concorso nato in casa Scenario, organizza la sua tappa finale in una cornice speciale. La prima edizione di Scenario Festival ospita infatti gli otto corti teatrali di venti minuti in gara per aggiudicarsi il più prestigioso riconoscimento nazionale, nel quadro festivo di una rassegna di spettacoli e iniziative che appartengono al percorso svolto in questi anni da Scenario a fianco delle giovani generazioni.

Tutti gli artisti ospiti di Scenario Festival sono stati premiati o segnalati da Scenario. Teatropersona, Principio Attivo Teatro, Davide Giordano, Valentina Dal Mas: dal percorso immersivo della fiaba vissuta in prima persona dagli spettatori (Il Principe Mezzanotte), al gioco fra cartone animato e film muto di due figurine che si affrontano in una battaglia che ha a che fare con quella eterna della vita (Storia di un uomo e della sua ombra), alla sfida di un ragazzino speciale, affetto dalla sindrome di Asperger, che affronta i suoi limiti e le sue paure coinvolgendo il pubblico in un  gioco interattivo (John Tammet fa sentire le persone molto così :-?),  fino a Danya, la bambina  di nove anni che non  sa ancora scrivere e che imparerà a farlo con l’aiuto di quattro amici immaginari (Da dove guardi il mondo?). A loro si aggiunge un testimonial d’eccezione: Marco Baliani. Fondatore di Scenario nel 1987, Baliani riprende per quest’occasione un suo spettacolo di culto, Frollo, che ha inaugurato la narrazione teatrale per l’infanzia e che non mancherà di suscitare la stessa immancabile magia.

Una festa della creatività giovanile che ci farà dimenticare per quattro giorni quanto sia difficile nel nostro paese trovare luoghi e progetti che accompagnino e sostengano i giovani artisti favorendone l’incontro con il pubblico.  Il Comune di Cattolica ha deciso di mettere a disposizione i suoi spazi, il Teatro della Regina, il Salone Snaporaz, il palcoscenico all’aperto di piazza Roosevelt, il Museo della Regina, disegnando un cantiere diffuso della creatività, del gioco, dell’incontro. Ma soprattutto ha colto, nella collaborazione con Scenario, l’opportunità di offrire quattro giornate speciali al pubblico dei suoi teatri, alle famiglie dei villeggianti, agli studenti in alternanza scuola-lavoro (grazie alla collaborazione con l’Istituto Tecnico Economico Tecnologico Bramante Genga di Pesaro), ai bambini dei centri estivi, agli spettatori teatrali più esperti e assidui che da tutt’Italia non mancano di seguire ad ogni edizione l’appuntamento con il prestigioso concorso nazionale.

Ad aprire il Festival giovedì 21 giugno alle ore 18.30 al Teatro della Regina sarà “Il Principe Mezzanotte” della Compagnia Teatropersona, regia di Alessandro Serra, spettacolo per un pubblico dai 5 anni e per famiglie, finalista del Premio Scenario infanzia 2008, premiato come miglior spettacolo dall’osservatorio critico degli studenti. A seguire nel Foyer del Teatro si svolgerà il brindisi di inaugurazione del Festival.

Alle ore 21.30 in Piazza Roosevelt Principio Attivo Teatro presenta “Storia di un uomo e della sua ombra (mannaggia ‘a mort)”, regia di Giuseppe Semeraro, spettacolo dai 5 anni e per un pubblico di famiglie, finalista del Premio Scenario infanzia 2010, Premio Eolo Awards 2010, Premio Amici di Emanuele Luzzati – XXIX Festival Nazionale Teatro Ragazzi 2010.

Nuovi linguaggi per i nuovi spettatori: venerdì 22 giugno la Finale del Premio Scenario infanzia presenterà gli otto corti teatrali di venti minuti in gara per il premio nazionale destinato al teatro per l’infanzia e la gioventù.

Alle ore 11.00 al Salone Snaporaz si potranno visionare “Fratellino e Fratellina” di Asini Bardasci (Mondavio) e “Lonely” di Officine Montecristo (Arezzo), alle ore 16.00 “Cosmonauti degli Universi” di Valentina Pagliarani (Cesena), “Dreaming Beauty” di Madalena Reversa (Padova), “Rautalampi” di Compagnia Garofoli/Nexus (Roma).

Alle ore 21.30 nello spazio all’aperto allestito in Piazza Roosevelt si potranno vedere “Domino” di Generazione Eskere (La Spezia), “Storto” di inQuanto teatro (Firenze) e “Come quando è primavera” di Binario1310 (Roma). Tutti gli spettacoli prevedono un accompagnamento alla visione per il pubblico giovane.

Gli otto progetti finalisti saranno valutati da una Giuria presieduta da Maria Maglietta (attrice e regista) e composta da Stefano Cipiciani (direttore di Fontemaggiore, vicepresidente dell’Associazione Scenario), Cira Santoro (ATER Circuito Regionale Multidisciplinare dell’Emilia Romagna), Cristina Valenti (docente di Discipline dello Spettacolo, Università di Bologna, presidente dell’Associazione Scenario, direttrice artistica di Scenario Festival), Federica Zanetti (docente di Didattica e Pedagogia Speciale, Università di Bologna).

Al termine della Finale, la Giuria assegnerà un premio di 8.000 Euro al vincitore, come sostegno produttivo ai fini del completamento dello spettacolo. Sabato 23 giugno alle ore 17.30 al Salone Snaporaz si svolgerà la presentazione del libro “Scenari del terzo millennio. L'osservatorio del Premio Scenario sul giovane teatro” a cura di Cristina Valenti, Titivillus Editore, e alle ore 18.00 la Premiazione del Premio Scenario infanzia 2018.

Alle ore 21.00 in Piazza Roosevelt appuntamento imperdibile per spettatori di tutte le età con “Frollo” di Marco Baliani. La voce straordinaria di Baliani evocherà i mille ambienti e personaggi in cui si svolge la storia di Frollo, bambino di pastafrolla che diventerà umano attraverso un viaggio fatto di prove di coraggio e di privazione.

A seguire, alle ore 22.30, Davide Giordano presenta “John Tammet fa sentire le persone molto così :-?”, spettacolo vincitore del Premio Scenario infanzia 2012, rivolto ad un pubblico dai 9 anni e alle famiglie. Ultimo appuntamento domenica 24 giugno alle ore 21.30 in Piazza Roosevelt con “Da dove guardi il mondo?” di e con Valentina Dal Mas, vincitore del Premio Scenario Infanzia 2017, per un pubblico dai 6 anni e per famiglie.

Babilonia Teatri, una delle compagnie più interessanti del teatro d’arte contemporaneo, sabato 23 e domenica 24 giugno, condurrà “Dietro lo specchio” un laboratorio teatrale per adolescenti dai 12 ai 17 anni nei suggestivi spazi, all’aperto e al chiuso, del Museo della Regina, con esito finale aperto al pubblico domenica 24 alle ore 18.30 nel cortile del Museo (iscrizione gratuita; per informazioni 392.9433363). Il laboratorio - che si svolgerà il sabato dalle 10.00 alle 13.00 e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16.00 alle 18.00 - si concentrerà da una parte sul lavoro di gruppo, sulla forza dell'insieme, sulla necessità dell'ascolto, sulle dinamiche dell'agire corale e coeso. Dall'altra chiederà a ognuno di mettersi in gioco, mettendo da parte qualsiasi idea di tecnica e qualsiasi forma di difesa per aprirsi e scoprirsi, lasciando emergere quelle parti di sé che generalmente nel vivere sociale sono celate. Il lavoro procederà quindi attraverso continui passaggi dal singolo al coro e viceversa per creare una dinamica schizofrenica, ma a nostro modo di vedere necessaria per restituire fino in fondo la potenza del fare teatro.

Tutti gli spettacoli sono a ingresso libero fino a esaurimento posti, programma completo sul sito www.associazionescenario.it

 

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Luglio 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31