Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 20 Luglio 2018

A Napoli torna la tensione per le condizioni dei Rom.  La comunità rom di Gianturco è di nuovo sotto attacco con una minaccia di sgombero previsto per il 1 luglio senza alcuna soluzione alternativa. A distanza di appena un anno, 250 persone, bambini, giovani, anziani, famiglie intere, rischiano di trovarsi ancora una volta per strada senza la possibilità di una sistemazione dignitosa. La vicenda della comunità di Gianturco, zona est di Napoli, va avanti da due anni con sgomberi continui a partire da quello del grande campo di via delle Brecce. Anche a Scampìa, dopo l'incendio dell'estate scorsa, la comunità non ha ricevuto sufficienti alternative scatenando le proteste delle associazioni del territorio. 

L’assemblea cittadina antirazzista ha chiamato per il 28 giugno dalle ore 16.30 un  presidio in piazza Municipio “per ribadire che nessuno sgombero è possibile senza soluzione alternativa e chiedere a gran voce all'amministrazione comunale il rispetto dei diritti umani e all'abitare per tutte e tutti”.

Dopo le minacce di “censimento” del ministro Salvini continua lo stato emergenziale per i rom, anche nella città di Napoli guidata dal sindaco Luigi de Magistris.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Luglio 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31