Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 20 Luglio 2018

Si chiama “Impronte digitali” il progetto presentato sul territorio nell’ambito del Bando ‘Nuove Generazioni', rivolto ai minori in età compresa tra 5-14 anni, e finanziato con 367.000 euro. Il progetto è stato selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori.

“Impronte digitali” ha coinvolto più di 60 soggetti partner tra enti pubblici, scuole, cooperative sociali e associazioni, un coinvolgimento fortemente voluto dagli assessori di Comune e Provincia Raffaella Curioni e Ilenia Malavasi e che vede come capofila il Consorzio Cooperative Sociali Quarantacinque, che da oltre 20 anni fa della messa in rete una delle sue mission.

"Il nostro territorio – dichiarano gli assessori Curioni e Malavasi -  ancora una volta, si è distinto per una forte capacità progettuale e di costruzione di reti e sinergie tra diversi soggetti pubblici e privati ed è stato in grado di esprimere proposte progettuali di qualità per renderci protagonisti e promotori di percorsi ad elevato impatto per costruire presidi educativi duraturi e sostenibili e dunque rafforzare la comunità educante nel suo complesso. Insieme agli altri due progetti sull'infanzia presentati dal nostro territorio ed approvati dalla Fondazione con i bambini , Modificare il Futuro e F.A.C.E Farsi comunità educanti, Reggio Emilia ha saputo progettare  percorsi di straordinaria importanza sui temi del contrasto alle povertà educative. Un contributo complessivo di quasi 3 milioni di euro che consentiranno di realizzare azioni e attività educative dedicate all'intero territorio provinciale".

Il progetto, della durata di due anni, ha l’obiettivo di potenziare e qualificare il variegato sistema di azioni ad oggi già intraprese all’interno del territorio provinciale di Reggio Emilia, al fine di contrastare situazioni di emarginazione sociale e impoverimento delle opportunità educative e relazionali, attraverso l’utilizzo di tecnologie multimediali. Le attività partiranno a fine 2018 e si rivolgono a circa 4500 minori ed alle loro famiglie, coinvolgendo oltre 200 insegnanti e 100 tra educatori, psicologi e mediatori culturali.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Luglio 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31