Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Giovedì, 20 Settembre 2018

L’uso di armi chimiche su Duma. Il raid aereo israeliano che uccide 7 iraniani in una base siriana. Afrin caduta sotto l’occupazione dell’esercito turco e di miliziani jihadisti. E ora una nave da guerra Usa a 100 km da una base della marina militare russa. La Siria è diventato il terreno di un conflitto globale tra i principali eserciti del mondo: Usa, Russia, Israele, Iran e Turchia. L'Agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa) ha diramato un'allerta sulle rotte aeree del Mediterraneo orientale. Secondo quanto riportano i media internazionali. L'allarme è stato emesso "a causa del possibile lancio di raid aerei con missili aria-terra e/o cruise entro le prossime 72 ore". E va tenuta anche presente "la possibilità di un'interruzione intermittente delle apparecchiature di radionavigazione", afferma l'Easa.

I fatti di Duma

 “Siamo inorriditi dall’attacco avvenuto a Duma. È chiaro che ancora una volta i bambini sono stati uccisi e feriti in modo indiscriminato. I nostri partner riferiscono di aver aiutato bambini in preda a soffocamento, con schiuma alla bocca, convulsioni, in una situazione di caos” ha dichiarato Sonia Khush, Direttrice della risposta in Siria di Save the Children.

Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov ha ribadito che gli esperti dell'Opac "devono visitare Duma" per compiere degli accertamenti e ha assicurato che la Russia può "garantire" la loro sicurezza. A questo proposito Mosca proporrà al Consiglio di Sicurezza dell'Onu una risoluzione per "istituire un'indagine" sui fatti di Duma

La mattanza dei bambini

Migliaia di bambini in Siria sono stati uccisi nelle loro case, a scuola o negli ospedali, luoghi dove dovrebbero sentirsi al sicuro e protetti. Da inizio 2018 più di 60 scuole sono state distrutte o danneggiate obbligando 57.000 bambini a interrompere o abbandonare la scuola.

“I bambini dell’area est di Ghouta patiscono già da cinque anni l’assedio e la violenza. Educazione, cibo e assistenza sanitaria sono stati negati loro e per ripararsi dagli attacchi sono stati costretti a dormire in scantinati per mesi. Ora, con migliaia di persone che fuggono dalle proprie case, coloro che sono sopravvissuti al bombardamento affrontano un destino incerto” ha aggiunto Kush. La guerra sconvolge la vita dei bambini interamente. Tutto ciò che dovrebbe farli sentire al sicuro, dalla propria casa alla scuola, è ormai distrutto.

 

 

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Settembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30