Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 11 Dicembre 2017

LA MARCIA DEGLI "ESCLUSI" NEL NOME DI BOBB ALAGIEE In primo piano

Scritto da  Cronaca Nov 17, 2017

A migliaia, in cinquemila, ci siamo ritrovati oggi a Napoli nella "marcia degli esclusi". Rifugiati, studenti, precari, disoccupati, senzatetto, comitati per il diritto alla salute e per la fuoriuscita dal carcere, le tante realtà di una società che con le politiche di austerità si configura sempre più come una società della discriminazione, dell'esclusione dal welfare e dal concreto esercizio dei diritti più elementari.

Un movimento dal basso che ha consegnato un documento unitario di rivendicazioni concrete all'attenzione del Prefetto:  “è pertanto ancora più grave  che la Pefettura di Napoli non abbia oggi ricevuto una delegazione di questa importante manifestazione, rinviando a lunedi la risposta su un possibile incontro”.

La marcia è stata significativamente aperta da uno striscione di rabbia, solidarietà e vicinanza per Bobb Alagie, giovane rifugiato di 18 anni a cui l'uomo teoricamente pagato per accoglierlo ha invece sparato in bocca. “Mentre le Prefetture di Napoli e Caserta, quel ministero dell'Interno che pure oggi piangeva lacrime da coccodrillo ai funerali di Salerno delle 26 donne uccise nell'ennesima strage del mare, non hanno trovato proprio niente da dire. Non sappiamo nemmeno se le altre strutture gestite dalla società di Carmine La Gatta verranno immediatamente chiuse”  

Lasciatecientrare chiede intervento del Viminale

Sul tentato omicidio avvenuto nel Centro di accoglienza a Gricignano d'Aversa ai danni di un ragazzo ospite c’è la conferma di una serie di denunce e richieste che, da anni, la campagna LasciateCIEntrare ed altre realtà sociali stanno avanzando al Ministero dell'Interno e alle Prefetture sul sistema di accoglienza delle persone richiedenti asilo e rifugiate in Italia.

“In qualità di cittadine e cittadini attive nella campagna LasciateCIEntrare che da anni è impegnata a supportare le persone richiedenti asilo e rifugiate in Italia e ad evidenziare e denunciare i limiti, anche gravi, del sistema di accoglienza implementato in Italia, siamo preoccupatissimi di quanto accaduto a Gricignano, punta di un fenomeno di subordinazione e ricatto sistematico all'interno del sistema di accoglienza, e chiediamo, pertanto, alle Prefetture ed al Ministero dell'Interno di intervenire per esercitare le loro responsabilità istituzionali e, quindi, di controllo nei centri di accoglienza straordinaria dei quali autorizzano l'apertura e l'esercizio”.

“In modo specifico, chiediamo di essere rassicurati sulle attività di tutti i centri di accoglienza gestiti con la partecipazione della cooperativa sociale "La vela", presente nel Centro di accoglienza di Gricignano d'Aversa in cui è avvenuto il tentato omicidio di Bobb Alagie, attraverso controlli da parte delle Prefetture competenti per territorio, secondo le modalità previste dall'articolo 20 del Dlgs 142/2015”.

Considerata la gravità della situazione, di cui il tentato omicidio di Gricignano d'Aversa è solo uno degli episodi più evidenti e pericolosi ma non l'unico, “chiediamo che tali controlli siano esercitati in breve tempo, nell'arco di non oltre una settimana, per dare una risposta di sicurezza anche alle persone richiedenti asilo e rifugiate presenti nel sistema dell'accoglienza, con speciale riguardo per le persone in condizioni soggettive di vulnerabilità come indicato espressamente nell'articolo 17 del Dlgs 142/2015, comprese le situazioni di disagio psichico da riconoscere ed affrontare e non lasciare nel silenzio come è avvenuto anche con Bobb Alagie a Gricignano d'Aversa”.

 

 

 

 

L'ultima modifica Venerdì, 17 Novembre 2017 16:15
Cronaca

Cronaca

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31