Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sabato, 25 Novembre 2017

WELFARE CHE IMPRESA: 62 PROGETTI PASSANO AL SECONDO STEP In primo piano

Scritto da  Redazione Ott 30, 2017

Sono state oltre 150 le idee presentate a “Welfare, che Impresa”, la call rivolta alle giovani start up sociali chiamate a presentare progetti innovativi dedicati al welfare di comunità capaci di favorire la coesione sociale, lo sviluppo e il fare rete. Il concorso, promosso sulla piattaforma ideaTRE60, da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Bracco, Fondazione Golinelli, Fondazione Snam e UBI Banca con il contributo scientifico di AICCON e Politecnico di Milano – Tiresia, ha visto un’ampia partecipazione. I team che si sono candidati hanno un’età media di 33 annie sono composti per il 54% da uomini e il 46% da donne.

Delle 155 idee presentate, 62 hanno superato la prima fase di selezione; il 30% di queste sono imprese sociali, il 23% startup innovative a vocazione sociale e il 47% associazioni. Sono 14 le idee che, scelte dalla giuria, entrano a pieno titolo nella fase finale del concorso. In particolare, 5 di queste riguardano progetti di servizi alla persona e welfare comunitario, 3 di valorizzazione del patrimonio culturale e conservazione del paesaggio, 3 di agricoltura sociale e 3 di welfare culturale inclusivo. Tra le idee finaliste 10 progetti provengono dalle regioni del Nord e Centro e 4 da Sud e isole.

I prossimi “step”. A partire da oggi, fino alla proclamazione dei vincitori, i 14 finalisti avranno l’opportunità di partecipare ad un percorso di formazioneche prevede, come primo appuntamento, due giornate di Workshop, il prossimo 14 e 15 novembre, presso la sede di Fondazione Snam a San Donato Milanese. “L’obiettivo di queste giornate – affermano i promotori - sarà quello di fornire competenze utili nell’ambito dell’imprenditorialità socialema anche garantire a ciascun gruppo di finalisti, la possibilità di mettere a punto la propria proposta progettuale, attraverso lezioni mirate con focus specifici volti a migliorare il business plan e impostare il pitchdi presentazione della propria idea”.
A seguire, le 14 organizzazioni finaliste, beneficeranno di una ulteriore sessione di formazione: saranno infatti supportate attraverso un’attività di mentorship, grazie ad un affiancamento finalizzato alla preparazione del pitch per la selezione dei vincitori.

L’assegnazione dei premi. Nel mese di gennaio saranno annunciati i 4 progetti vincitori.Il concorso, mette in palio un monte premi complessivo fino a 300 mila europrevedendo per ciascun progetto un premio del valore di 75 mila euro così composto: contributo in denaro di 20 mila euro messo a disposizione da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Golinelli, Fondazione Bracco e Fondazione Snam; finanziamento fino a 50.000 euro, a tasso 0%, della linea UBI Comunità per soggetti non profit, insieme a un conto non profit online gratuito, messo a disposizione da UBI Banca; percorso di incubazione o accelerazione della durata di 4 mesi, del valore di 5 mila euro, a cura di PoliHub (Milano), Social Fare (Torino) e Campania NewSteel

 

 

L'ultima modifica Lunedì, 30 Ottobre 2017 16:29
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30