logo nelpaese

CASA, DIRITTI SOCIALI E LA LEGGE: CONVEGNO DI MD A BOLOGNA

Diritti sociali e diritto all'abitazione, emergenza abitativa a Bologna. Occupazioni abusive, ruolo della giurisdizione. A Bologna, il 17 maggio (ore 15.00) il seminario di Magistratura democratica. Con la collaborazione della Fondazione Carlo Maria Verardi

 

 

Vecchie e nuove disuguaglianze nel loro intrecciarsi con la risposta giurisdizionale. Diritti sociali e loro compatibilità con il principio introdotto in Costituzione dell’equilibrio di bilancio. Sono ancora questi i temi al centro di una riflessione pubblica di Magistratura democratica.

Un dibattito che merita una aggiornata riflessione dopo il Congresso nazionale di Bologna del novembre scorso e che avverte come necessario scandagliare gli ambiti di operatività entro i quali può realizzarsi la promozione dei diritti sociali, focalizzando la propria attenzione su un particolare diritto: il diritto all’abitazione, sulle sue criticità, sulle relazioni con l’intervento giurisdizionale penale.

Il ruolo centrale del diritto all'abitazione emerge con evidenza se si riflette come esso si pone in stretto contatto con la pari dignità sociale degli individui, e più in generale con tutti quei diritti strettamente attinenti all'eguaglianza materiale delle condizioni di vita.

Il diritto all'abitazione, così inteso, mira a garantire una tutela adeguata della dignità dell'individuo nella sua proiezione nello spazio, e rappresenta una precondizione per il godimento di altre libertà e diritti fondamentali: la libertà di domicilio, il diritto alla salute, il diritto all'istruzione. Al contempo, sotto un profilo generale, tale diritto si pone in stretto contatto con la garanzia a persone e famiglie di un'esistenza “libera e dignitosa” affermata dall'articolo 36 della Costituzione.

Il fenomeno delle occupazioni abusive, inteso come prassi sociale o come risposta individuale alla mancanza dell'abitazione, deve dunque essere necessariamente analizzato in relazione al diritto dell'abitazione, come delineato. Tale fenomeno pone un problema di mancato rispetto di regole, talvolta di natura penale, e quindi si intreccia con il tema della risposta giurisdizionale al fenomeno. Ma proprio dal conflitto tra varie tipologie di diritti che devono essere parimenti oggetto di tutela, nasce l'esigenza di interrogarsi su quale possa essere la risposta più adeguata da parte delle istituzioni, della magistratura, delle amministrazioni locali, delle organizzazioni di volontariato.

I relatori

A introdurre e coordinare i lavori della prima parte del seminario sarà Adriana Scaramuzzino, consigliere della Corte di appello di Bologna. I relatori saranno il professore di diritto costituzionale Francesco Pallante (Università di Torino), l’ex sindaco di Modena e professore di diritto penale Giorgio Pighi, il giudice per le indagini preliminari Letizio Magliaro (Tribunale di Bologna).

Nella seconda parte, tavola rotonda con focus sull’emergenza abitativa a Bologna. Coordinerà il dibattito il giornalista Giovanni Egidio (caporedattore de La Repubblica Bologna). Gli interventi saranno di Giuseppe Amato (procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bologna), Ettore Grenci (segretario Camere penali, Bologna), Luca Rizzo Nervo (assessore al welfare del Comune di Bologna) e di Giovanni Nicolini (prete a Bologna)

È previsto l’intervento del docente Stefano Bonaga (Università di Bologna) che presenterà il progetto «Il problema sociale della casa. Verso una conferenza cittadina». Le conclusioni saranno affidate al magistrato Riccardo De Vito, presidente di Magistratura democratica.

Redazione

@nelpaeseit

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop