logo nelpaese

CRISI, CRESCE NUMERO DISSESTI DEI COMUNI: ESPERTI A VENEZIA

Le criticità finanziarie dei comuni italiani, colpiti dalla grande crisi, sono in questi ultimi anni aumentate. Il numero dei dissesti è cresciuto. Se ne parlerà lunedì 8 maggio a Venezia al convegno “Le criticità finanziarie dei comuni, norme, indicatori e prassi operative” promosso da Dipartimento di Economia dell’Università Ca’ Foscari e Fondazione Ca’ Foscari

 

 

Le criticità finanziarie dei comuni italiani, colpiti dalla grande crisi, sono in questi ultimi anni aumentate. Il numero dei dissesti è cresciuto e anche la nuova fattispecie del riequilibrio, introdotta alla fine del 2012, è stata attivata da molti enti.

Analizzare criticamente la documentazione prodotta da questi processi è molto importante per comprendere le dinamiche che producono gli squilibri finanziari e individuare suggerimenti validi per una razionalizzazione del sistema.

I soggetti coinvolti sono molti: il legislatore, che è intervenuto più volte sulla materia,in modo spesso asistematico; il governo, che coordina la finanza locale; la Corte dei conti, che ha sviluppato un intenso controllo collaborativo, attraverso l’esame delle relazioni dei revisori contabili e degli indicatori di deficitarietà; il sistema creditizio,chiamato dal legislatore a supporto della finanza locale; il sistema delle imprese, che fornisce ai comuni beni e servizi.

L’armonizzazione dei bilanci degli enti della pubblica amministrazione è l’occasione per migliorare efficienza ed efficacia della spesa, in conformità a fabbisogni e costi standard: insieme alla stabilizzazione dell’autonomia impositiva è la strada per realizzare una consistente accountability del policy maker.

Per cogliere l’obiettivo occorre una profonda conoscenza dei processi amministrativi e contabili; “Per questo il Ministero dell’Interno e l’Università Ca’ Foscari Venezia – dichiara Monica Billio, Direttore del Dipartimento di Economia -hanno realizzato il progetto di costruzione di una banca dati, in grado di raccoglierela documentazione riguardante le procedure di dissesto e riequilibrio dei comuniitaliani, base preliminare per lo sviluppo di analisi quantitative e qualitative. Questo primo incontro pubblico rende conto del percorso realizzato e apre la discussione sui risultati preliminari e sulle prospettive future”.

Massimiliano Belingheri, AD di Banca Farmafactoring commenta: “Crediamo che questo convegno offra un’importante occasione di confronto tra le parti al fine di agevolare la più stretta collaborazione tra aziende, sistema creditizio e PA, offrendo risposte e soluzioni per la costruzione di una filiera del credito sempre più snella ed efficiente".

Banca Farmafactoring, capogruppo di BFF Banking Group, è operatore leader specializzato nella gestione e nello smobilizzo pro-soluto di crediti commerciali vantati nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni in Europa. BFF Banking Group opera in Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna e Portogallo.

Di tutto ciò ne parlerà il Dipartimento di Economia dell’Università Ca’ Foscari e Fondazione Ca’ Foscari con il sostegno di Banca FarmaFactoring, organizzano lunedì 8 maggio presso il Campus Economico di San Giobbe il convegno “Le criticità finanziarie dei comuni, norme, indicatori e prassi operative”che si avvale del patrocinio di Legautonomie e del Ministero dell'Interno, attraverso la collaborazione della Direzione Centrale della Finanza Locale.

Redazione

@nelpaeseit

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop