logo nelpaese

L'ITALIA IN CRISI CHE NON RINUNCIA ALL'ESTETICA

Se 6 milioni di persone non partono per le vacanze, aumenta il numero di chi spende per bellezza e medicina estetica. Con oltre 950 mila trattamenti in un anno, l’Italia sale al 4° posto nel mondo (era al 9° nel 2015), come emerge dal Rapporto ISAPS 2017.

 

 

 

A spiagge dorate e tramonti mozzafiato gli italiani preferiscono una pancia piatta, un viso luminoso e curve da capogiro. Infatti, sono 6 milioni di persone (1) che quest’anno hanno rinunciato alle ferie, mentre l’Italia sale ben al 4° posto della classifica mondiale - dopo USA, Brasile e Giappone - per spesa in medicina estetica, sia con interventi di chirurgia che con trattamenti mini invasivi. Questi ultimi, in aumento del 14% nel 2016. A confermarlo sono i dati ISAPS del Global Aesthetic Survey relativi all’anno 2016 (2).

“Il nostro Paese ha una storica e tradizionale propensione all’arte e alla bellezza - dichiara il dott. Erminio Mastroluca, ( www.erminiomastroluca.it ) Chirurgo Plastico ed Estetico e referente scientifico di Syneron Candela - ma senza andare troppo indietro nella storia, basta guardarsi intorno e osservare che tra giovani e adulti, donne e uomini, la cura per la bellezza e l’attenzione per sé aumentano sempre di più. A rivolgersi a medici e chirurghi estetici sono soprattutto le donne, ma anche gli uomini sono sempre più interessati alla cura del proprio aspetto fisico”.

Quali sono i desideri che fanno impazzire gli italiani in termini di medicina estetica? E quanto spendono in media? Secondo il Centro Ricerche Syneron Candela, azienda leader di dispositivi medici estetici, tra le preferenze degli italiani ai primi quattro posti ci sono la lotta a cellulite e al rilassamento cutaneo, l’eliminazione di rughe, la cancellazione di macchie solari e tatuaggi e l’epilazione definitiva.

Il budget? Dai 100/150 euro ai 500/700 euro a seduta, a seconda delle aree che si vanno a trattare.Dopo ogni singolo trattamento laser la peluria diminuisce del 15-20 per cento. Con queste metodiche vengono eliminati i peli di colore scuro e non troppo sottili, in quanto assorbono più energia termica. Non sono invece efficaci con i peli bianchi o biondi.

Redazione

@nelpaeseit

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop