Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Giovedì, 19 Ottobre 2017

IN 30 PIAZZE CONTRO LA POVERTA: SI MOBILITA LA "RETE DEI NUMERI PARI"

Scritto da  Cronaca Ott 12, 2017

Una giornata di mobilitazione "Ad alta voce - Contro la poverta' e le disuguaglianze" lanciata dalla Rete dei Numeri Pari, la rete contro le disuguaglianze, per la giustizia sociale e la dignita' nata pochi mesi fa, che unisce circa quattrocento realta' sociali e del volontariato in tutta Italia impegnate contro la poverta'.

Appuntamento sabato 14 ottobre in oltre 30 piazze in tutta Italia con il cuore della mobilitazione a Roma, con la presenza di Don Luigi Ciotti, in piazza San Giovanni Bosco, luogo diventato tristemente famoso per i funerali di Vittorio Casamonica. Ed e' qui che da 5 anni e' attiva una "tenda contro la crisi" per dare sostegno ai cittadini in difficolta'.

A partire dalle ore 13 con il pranzo sociale fino alle ore 20, la piazza sara' animata da artisti e associazioni, abitanti e senza fissa dimora, movimenti per l'abitare e contro la violenza sulle donne, sindacati e movimenti antimafia e tanti altri. Molte le azioni che si susseguiranno nel corso della giornata: le musiche di Nosenzo, Elsa Lila, Sandro Joyeux, le danze e le percussione de la Murga Los Adoquines de Spartaco, il Caffe' degli Artisti, una casa senza pareti nel cui salotto- una panchina della piazza- saranno offerti caffe', arte e poesia grazie ad una staffetta di artisti romani. Cosi' in un comunicato la Rete dei Numeri Pari.

"In tante piazze d'Italia- commenta Rete dei Numeri Pari, promotori dell'iniziativa aperta a tutti e tutte- per denunciare il raddoppio dei numeri della poverta' relativa (9 milioni di persone) mentre triplicano quelli della poverta' assoluta (5 milioni). Triplica anche il numero dei miliardari- 342 nel nostro paese- a riprova del fatto che il problema non e' l'assenza di ricchezza o di crescita bensi' di redistribuzione della ricchezza, modelli industriali scelti, regimi fiscali e politiche sociali. A causa dell'austerita' e dei tagli alla scuola pubblica oggi l'Italia e' il peggiore paese per dispersione scolastica (17,6%), per impoverimento della popolazione giovanile, quello che ha investito meno di tutti in istruzione e cultura, che ha il maggior numero di precari e con la peggiore distribuzione della ricchezza insieme alla Gran Bretagna". Il 14 ottobre saremo in tante piazze d'Italia Ad Alta voce per dare forma e sostanza alla speranza. L'esperienza di questi anni in Portogallo, Grecia e Spagna insegna che solo grazie alla partecipazione ed all'impegno diretto dei cittadini e dalle realta' sociali sara' possibile invertire la rotta della crisi, contrastare le politiche di austerita' e rimettere al centro l'impegno per la giustizia sociale”, continua la Rete dei Numeri Pari.

(Fonte: Redattore Sociale/Dire)

 

L'ultima modifica Giovedì, 12 Ottobre 2017 16:40
Cronaca

Cronaca

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Calendario

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31