Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sabato, 25 Novembre 2017

RIFUGIATI E INTEGRAZIONE CON I VOLONTARI INTERNAZIONALI DI AIESEC In primo piano

Scritto da  Redazione Ott 20, 2017

Promuovere l’integrazione e aumentare la consapevolezza sul fenomeno rifugiati: questi sono gli obiettivi per cui è nato il progetto InteGREAT, promosso da AIESEC Italia in collaborazione con la rete SPRAR. Da Settembre 2015 ad oggi, il progetto ha coinvolto più di 200 volontari internazionali, 60 ONG italiane e oltre 3000 rifugiati sono stati supportati con l’iniziativa. Il progetto, consiste nell’inserimento di un volontario internazionale all’interno di un centro di accoglienza italiano, affinché promuova l’integrazione dei rifugiati nella comunità locale.

Questo si realizza tramite l’organizzazione di attività ricreative, di animazione, di condivisione degli aspetti peculiari delle diverse culture e infine tramite workshop interattivi sulla realtà socio-politica italiana ed europea. Il progetto InteGREAT è in continua espansione su tutto il territorio italiano: al momento la rete più attiva e sviluppata è quella della sede AIESEC Torino, con vari progetti dislocati nel territorio. Un esempio concluso da poco è il progetto svolto in collaborazione con Cambalache​, impegnata in progetti di accoglienza per richiedenti asilo sul territorio di Alessandria, accompagnando gli ospiti in tutte le fasi riguardanti le procedure di richiesta di asilo politico, dando loro assistenza linguistica, culturale e sanitaria.

Il progetto ha permesso alle volontarie Kristin dalla Germania e Paula dal Brasile di mettersi alla prova in un contesto totalmente diverso e distante dalla loro quotidianità. Alla domanda “Perché hai deciso di metterti in gioco proprio per questa causa?”, Kristin risponde: “Sento l’urgenza di agire in questo momento per contribuire alla risoluzione del fenomeno rifugiati. Agire in questo momento significa assicurare un futuro migliore, facilitando la ricerca di un lavoro qui in Italia, di un’educazione e di un ruolo all’interno della società”.

La loro esperienza è terminata a fine Luglio e come risultato, le due ragazze affermano di essersi sentite parte integrante del gruppo con cui hanno lavorato. Uno dei momenti in cui hanno maggiormente sentito il potenziale del cambiamento portato all’interno della nuova realtà, è stato quando hanno organizzato un workshop sulla spiegazione del codice stradale e ognuno dei partecipanti dimostrava attivamente il suo desiderio di far sentire la sua voce e prendere parte all’iniziativa. AIESEC offre la possibilità di vivere un’esperienza di volontariato come questa all’estero, in più di 120 paesi, tra cui

Brasile, Romania, Colombia, Polonia, Serbia, Russia, Grecia, Repubblica  Ceca​. Tante opportunità aspettano di essere colte, invitando giovani ragazzi a partecipare a progetti che li aiuteranno a scoprire tutto il loro potenziale e portare un cambiamento nel mondo. Per scoprire come collaborare con AIESEC, visitare il sito aiesec.org o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

L'ultima modifica Venerdì, 20 Ottobre 2017 12:30
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Calendario

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30