Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 24 Novembre 2017

LA PICCHIANO E LE TOLGONO LA CASA: ANCORA VIOLENZA CONTRO UNA TRANS

Scritto da  Giuseppe Manzo Nov 07, 2015

Questa è la triste storia capitata a Rosa Rubino, transessuale napoletana e consigliera dell'associazione Atn che difende i diritti Lgbt. A denunciare l'accaduto è stata la leader storica di Atn Loredana Rossi: "Siamo a due settimane dalla giornata del Tdor (Giornata mondiale della memoria trans contro le violenze, ndr) e dobbiamo raccontare ancora di aggressioni alle trans". 

 

Aggredita, pestata, insultata e lasciata a terra esanime da fratelli e sorelle. Tutto questo per accaparrarsi la sua casa di proprietà e lasciarla senza un'abitazione da tre giorni. Questa è la triste storia capitata a Rosa Rubino, transessuale napoletana e consigliera dell'associazione che difende i diritti Lgbt Atn. A denunciare l'accaduto è stata la leader storica di Atn Loredana Rossi: "Siamo a due settimane dalla giornata del Tdor (Giornata mondiale contro le violenze alle trans, ndr) e dobbiamo raccontare ancora di aggressioni alle trans".

La vicenda è un mix letale di interessi materiali, guerra familiare e pregiudizio transfobico. Ecco come racconta Rosa i fatti: "Da dieci anni sono la tutor legale di mia madre che non è in grado di intendere e volere. Sono anche proprietaria e residente nella casa dove vivo con lei nel quartiere Arenaccia. I miei fratelli e sorelle non lo hanno mai accettato e così, quando mia madre è stata ricoverata al Cardarelli ne hanno approfittato per aggredirmi e impossessarsi della mia casa. Dopo mi hanno anche insultato per la mia condizione trans e ho dovuto aspettare l'arrivo di mia nipote per poter essere aiutata: le persone che erano lì si sono spaventate per la violenza che hanno riversato su di me".

Associazione TransNapoli annuncia che metterà a disposizione l'avvocato per ridare a Rosa la sua casa che le è stata sottratta con la violenza. Questo è un nuovo episodio in cui il mondo Lgbt è vittima di violenza inaudita in tutto il mondo. Nel 2013 Il Transgender Europe's Trans murder monitoring project ha monitorato 1.123 omicidi in tutto il mondo negli ultimi quattro anni. In questo stesso periodo le vittime accertate in Italia sono venti, dato che fa dell'Italia il secondo paese per numero di vittime in Europa dopo la Turchia. Sono vittime, però, che fanno poco rumore e diritti che ancora in pochi si mobilitano per difendere.

Giuseppe Manzo

@nelpaeseit

Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Giornalista, Direttore nelpaese.it

Sito web nelpaese.it

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30