Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Mercoledì, 18 Luglio 2018

A TRIESTE LA MUSICA COME "ARTE ARTIGIANALE"

Scritto da  Giuseppe Manzo Ott 22, 2015

La Web Radio, il Premio, il Progetto: perché tutte le maniere di suonare e concepire l'arte possono coesistere. A Trieste evento-concerto con svariati stili musicali e un intervento di danza. Creata da musicisti per diffondere la musica e l'arte "artigianale", in quanto alternativa agli automatismi industriali presenti anche in campo artistico.

No rock, no pop, no metal, no rap, no disco, no funky, il 30 ottobre alle 20.30 nella Chiesa Evangelica Luterana di Trieste arrivano "Il Metronomo e la Scimmia" in una serata straordinaria che vedrà intrecciarsi chitarra flamenca e a 10 corde, chitarra classica e clavicembalo, danza flamenca e contemporanea, canto gregoriano e poi santur, tanbur e daf con la musica persiana. Tra le tante chicche previste, il cameo nato da un'idea del genio di Leonardo da Vinci e concretizzato per la prima volta in assoluto nell'organ di papel, lo strumento antesignano della fisarmonica, realizzato da un'artista liutaio friulano.

Dopo il successo della prima al Centro Balducci di Udine del 21 maggio scorso, Trieste accoglierà il multiforme progetto culturale "Le Métronome", dedicato alla musica e all'arte non appiattite dalla globalizzazione dei generi e non omologate alle industrie dominanti. "Le Métronome" è una web radio (www.lemetronome.org) creata da musicisti per diffondere la musica e l'arte "artigianale", in quanto alternativa agli automatismi industriali presenti anche in campo artistico.

Tanti gli artisti che si esibiranno il 30 ottobre nella Chiesa Evangelica Luterana di Trieste in un programma davvero ricco: il Duo Ipavec-Chiabudini, gli Amici del Canto Gregoriano, il Duo Pasodoble 21, Manuela Carretta, Fuad Ahmadvand, Mario Buonoconto, presenterà la serata Giusy Cozzutti.

Il progetto "Le Métronome". Nato da un'idea di Michele Pucci e Alberto Chicayban, musicisti e compositori, veneto il primo e brasiliano il secondo, ma ormai friulani a tutti gli effetti, "Le Métronome" è un angolo consacrato all'arte come strumento che si discosta dall'appiattimento della globalizzazione, anche nelle note, un luogo aperto alla creatività. Questo, ma anche altro, è il progetto culturale che sarà presentato a Trieste il 30 ottobre nel concerto-evento "Il Metronomo e la Scimmia", per dare spazio a quella che Michele Pucci e Alberto Chicayban hanno definito musidiversità, nella quale tutte le maniere di suonare e di concepire l'arte possono coesistere.

"Il Metronomo e la Scimmia". Il Duo Ipavec-Chiabudini, formato da Aleksander Ipavec e Paola Chiabudini, miscelerà musica antica e moderna "dando vita" in anteprima assoluta all'organ di papel di Leonardo da Vinci, concretizzato per la prima volta al mondo dal liutaio Mario Buonoconto di Majano; il Duo Pasodoble formato da Michele Pucci e Alberto Chicayban proporrà un'inedita fusione di Flamenco e Tango Argentino, mentre Manuela Carretta, poliedrica artista del flamenco contemporaneo e regista video, sarà accompagnata dalla chitarra di Michele Pucci. Fuad Ahmadvand, virtuoso di musica classica persiana, accompagnerà il pubblico in un viaggio al confine del mistico con gli strumenti santur, tanbur e daf. E ancora lo spazio dedicato al canto gregoriano con gli Amici del Canto Gregoriano che tesseranno una tela mettendosi in rapporto con testi di profondo valore umano e religioso.

Redazione

@nelpaeseit

L'ultima modifica Lunedì, 10 Luglio 2017 13:57
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Luglio 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31