Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Giovedì, 22 Agosto 2019

ODIO RAZZIALE QUOTIDIANO

Scritto da  Giuseppe Manzo Mar 04, 2015

Insulti, istigazione all'odio verso rom e migranti. Da Piazza del Popolo a Piazzapulita: l'odio razziale della Lega pervade talk show e telegiornali. 

"Rom feccia della società". L'insulto è rivolto ai rom da parte di un europarlamentare della Lega di Matteo Salvini in diretta televisiva su La7, durante Piazzapulita. Destinataria dell'affermazione razzista è Dijana Pavlovic, attrice e testimonial della campagna "L'Italia sono anch'io". Ormai l'odio razziale, l'insulto e l'istigazione sono pane quotidiano nelle trasmissione televisive, dai tg ai talk show. Sabato scorso si era riunita in Piazza del Popolo la destra lepenista e xenofoba di Matteo Salvini che ingloba anche i neofascisti di Casa Pound. Sulla maglia del leader leghista la scritta in difesa del benzinaio Graziano Stacchio che ha ucciso il rapinatore di etnia rom in provincia di Vicenza.

È odio razziale quotidiano, come spiega anche l'Arci: "Quel che vogliamo ora sottolineare è che a questa corsa dei media a dare spazio e visibilità alle posizioni più becere, rissose e razziste (basta leggersi i dati dell'Osservatorio di Pavia sulle presenze in Tv di Salvini) pur di garantirsi un po' d'audience è diventata davvero intollerabile. Bisogna che la comunicazione torni a garantire livelli culturali degni di un paese civile, oltreché un reale pluralismo dell'informazione e delle posizioni. Come Arci valuteremo se ci sono le condizioni per sporgere denuncia, insieme ad altre organizzazioni, contro Buonanno, ma soprattutto rafforzeremo il nostro impegno per riportare nell'informazione verità e dignità sacrificate sull'altare degli ascolti". Occorre un intervento delle autorità preposte e dell'Ordine dei giornalisti. 

A questo bisogna aggiungere le bufale a cui sono soggette testate on line e carta stampata, come l'ultima riferita a un gruppo di rom alla guida di un'auto della polizia che poi si è rivelata la scena di un film. E poi i commenti sotto gli articoli o sulle pagine social dei leader leghisti. E questo avviene mentre le cronache annunciano una nuova strage nel Canale di Sicilia, con 10 morti e quasi mille migranti messi in salvo dai barconi. Un odio razziale quotidiano, una pentola a cui qualcuno sta provando a togliere definitivamente il coperchio.

Giuseppe Manzo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@nelpaeseit

L'ultima modifica Martedì, 18 Luglio 2017 14:26
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Agosto 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31