Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Giovedì, 22 Agosto 2019

SE AD ACCOGLIERE I RIFUGIATI SONO I ROM

Scritto da  Giuseppe Manzo Set 02, 2015

A Prato la comunità rom e sinti è disponibile ad accogliere i profughi: "conosciamo bene la violenza verbale che alimenta odio e razzismo"

I rom e i sinti che accolgono i rifugiati. Accade a Prato e segna un fatto che sarà diffuso in tono molto minore. Al tempo della xenofobia come principale protagonista dei talk show e dei Tg arrivano notizie di una parte della società che prova a reagire.

In una nota, è il presidente della comunità pratese, Ernesto Grandini, annuncia: "La comunità rom e sinti di Prato - scrive- come le altre diffuse su tutto il territorio nazionale, conosce bene la violenza verbale (e non solo) che alimenta odio, paura e razzismo nei confronti del diverso. Abbiamo sempre reclamato maggiori diritti per le minoranze, non solo per le nostre, ci siamo sempre battuti per l'eguaglianza, per il contrasto alla xenofobia e per il diritto ad una vita dignitosa per tutti. Come cittadini italiani e pratesi (perché questo siamo), come europei e come sinti, non possiamo continuare a guardare con indifferenza tutto quello che sta accadendo. La mia comunità è quindi disponibile ad accogliere i profughi, nella misura in cui può essere per noi sostenibile e per loro dignitosa. Non sara' certo un gesto risolutivo ma potrebbe cambiare la vita a qualcuno ed e' nostro dovere, come cittadini italiani, dare un contributo di solidarietà ai problemi che vive il territorio in cui viviamo e una risposta diversa dalla paura".

È necessario comunicare queste posizioni. In questi giorni l'arresto di un presunto assassino per il duplice omicidio di Palagonia ha scatenato una nuova propaganda strumentale anti-migranti. Troppo poco è, invece, lo spazio per altre notizie. Come quella del titolare del supermercato che aiuta la famiglia di Anatoly, il 38enne ucraino morto in una rapina. O l'immigrato che a Milano ha salvato una donna dal suicidio in metropolitana. Serve una netta presa di posizione in Italia mentre in Germani sono gli stadi a ospitare striscioni di benvenuto nelle curve tedesche e 20mila persone sono scese in piazza in Austria al grido "Refugees Welcome". Siano questi i fatti protagonisti dell'informazione televisiva, non la propaganda xenofoba.

Giuseppe Manzo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@nelpaeseit

L'ultima modifica Martedì, 18 Luglio 2017 15:19
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Agosto 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31