Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 15 Ottobre 2019

PENSIONI REVERSIBILITÀ: DDL NON È UNA BUFALA, SI APRA IL DIBATTITO

Scritto da  Giuseppe Manzo Feb 16, 2016

Tanto nervosismo e accuse scomposte sull'ipotesi di modifica delle pensioni di reversibilità: si è solo esercitato il diritto di critica

"Una bufala". "Irresponsabili". Gli staffisti della macchina comunicativa di palazzo Chigi si sono mobilitati subito ieri mattina per spegnere il dibattito sulla modifica delle pensioni di reversibilità. "Una bufala". Lo hanno ripetuto come un mantra. Ma è davvero così? No, ad ammetterlo è lo stesso ministro Giuliano Poletti: "la proposta di legge delega del Governo lascia esplicitamente intatti tutti i trattamenti in essere. Per il futuro non è allo studio nessun intervento sulle pensioni di reversibilità; tutto quello che la delega si propone è il superamento di sovrapposizioni e situazioni anomale".

Dunque, nel ddl il governo propone modifiche future. E questo preoccupa soprattutto sindacati e associazioni dei lavoratori. "Dicono che la polemica sulle pensioni di reversibilità è infondata, che ci siamo sbagliati. Ma se le legano all'Isee, le taglieranno a molte persone. Questo è scritto nel disegno di legge e questo è quello che abbiamo denunciato. Non servono smentite stizzite. Il Governo deve aprire il confronto con noi e ritirare questa norma. Punto". Lo ha scritto su Facebook il segretario generale dello Spi Cgil, Ivan Pedretti.

Duro è anche il giudizio delle Acli. "Vogliamo sperare si tratti solo di un incidente di percorso, un equivoco che va chiarito senza lasciare la minima ombra di dubbio. Perché se così non fosse si proietterebbe un'altra ombra sul futuro già cupo della maggior parte delle famiglie italiane". Così Gianni Bottalico, presidente nazionale delle Associazioni cristiane dei lavoratori italiani. "Il fatto poi che tale progetto sia contenuto nel provvedimento del governo per la lotta alla povertà, ne evidenzia ulteriormente l'incongruenza. Come pensiamo – domanda Bottalico - di poter efficacemente contrastare la povertà, se nel contempo si prospetta l'abolizione delle future pensioni di reversibilità? In tal modo si creerebbero milioni di nuovi poveri, soprattutto vedove, che alla morte del marito vedrebbero precipitare il loro livello di vita".

Insomma non è una bufala, il fatto esiste e il dibattito ha messo in difficoltà la tenuta del confronto. Infatti, un'altra domanda è perché siano sempre le pensioni medio-basse a concetrare l'attenzione del legislatore? Come mai non si porta l'attenzione sulle "pensioni d'oro"?

Giuseppe Manzo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@nelpaeseit

L'ultima modifica Martedì, 18 Luglio 2017 16:06
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Ottobre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31