Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sabato, 07 Dicembre 2019

DELUSI, AFFASCINATI DA DERIVE TOTALITARIE E CONTRO IL CAPITALISMO: UN SONDAGGIO TRA I GIOVANI EUROPEI In primo piano

Scritto da  Giuseppe Manzo Nov 19, 2019

Delusi, arrabbiati. Tra radicalismo rivoluzionario e fascinazione verso il totalitarismo sono contro il modello capitalista. Questo è il ritratto dei giovani europei in un sondaggio diffuso da Swg con la sua PoliticApp settimanale. I paesi interessati dal sondaggio sono stati Austria, Italia, Germania, Spagna, Francia e Polonia.

Per i giovani dei singoli paesi regna la delusione per lo stato in cui versa la rispettiva nazione. I più delusi sono i polacchi e gli spagnoli, a seguire i francesi. Per i ragazzi italiani il 26% regna la delusione e il 19% la rabbia mentre la speranza riguarda il 23%.

Alcuni ritengono che per cambiare veramente le cose nel suo Paese ci vorrebbe una rivoluzione, altri pensano che occorra andare sulla strada delle riforme. Ma la percentuale di una radicalizzazione dell’opinione politica è in aumento. Ancora una volta polacchi e francesi mostrano il volto più radicale mentre i giovani italiani si fermano al 19% per una soluzione rivoluzionaria all’attale situazione.

“A volte sarebbe più auspicabile avere governi totalitari che governi democratici”. Su questa affermazione le percentuali maggiormente positive riguardano i giovani francesi (40%), tedeschi (36%) e polacchi (33%). Per gli italiani, invece, la percentuale indica una minoranza del 12% mentre il 73% è in totale disaccordo con una soluzione totalitaria.

A trovare d’accordo la maggioranza dei giovani di questi paese, eccetto gli spagnoli, è lo slogan del “prima noi” con gli italiani al 53% e addirittura un 72% per i polacchi e un 69% per i francesi. Sulla distribuzione dei flussi migratori e sull’integrazione la maggioranza dei giovani di questi paesi europei concorda ad eccezione dei polacchi che con il 70% vuole frontiere chiuse e respingimenti.

Sul fronte dell’economia tra i giovani europei va in crisi la fiducia nel capitalismo. La maggioranza vuole un sistema misto capitale-modello economico alternativo o un nuovo sistema economico diverso da quello profit. Solo per un minoranza il modello capitalista gode di fiducia: per il nostro Paese solo il 15%.

Sono numeri e percentuali che raccontano di un malessere crescente tra le generazioni 2000. Questi giovani si sono trovati nel bel mezzo di una crisi economica, sociale e culturale. Oggi chiedono un cambiamento radicale tra le opportunità di un’alternativa riformista o rivoluzionaria e il rischio crescente di una deriva totalitaria e sovranista.

 

L'ultima modifica Martedì, 19 Novembre 2019 15:16
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31