Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 25 Marzo 2019

#LASTORIACONDIVISA: COME SI RACCONTA UNA COOP SOCIALE

Scritto da  Giuseppe Manzo Dic 15, 2015

Storie reali, percorsi vissuti, progetti nati dalla competenza dei soci e dalle socie di Labirinto coop sociale: "la Nostra Storia, questa è la Storia Condivisa".  Tutto da leggere su nelpaese.it

Da tempo era oggetto di confronto quella che pensiamo sia la percezione in merito a Labirinto, vissuta sia al suo interno che all'esterno. Percezione che rimanda ad un'immagine spesso lontana dalla realtà che quotidianamente scorre nei servizi gestiti. L'argomento è stato quindi messo a tema, andando a costituire uno dei tavoli di lavoro dell'Agorà*; ne hanno preso parte un gruppo di soci che hanno poi deciso, raccolte alcune riflessioni, di allargare il confronto coinvolgendo lo studio di comunicazione E-Leva.

È stato condiviso il pensiero secondo il quale, affinché potesse emergere il sistema di valori che guida le scelte di Labirinto, fosse necessario partire da ciò che già c'è, senza invenzioni, mettendo al centro la vita ed il lavoro dei soci, le loro intuizioni e la capacità di Labirinto di dare loro concretezza, l'attenzione e la cura verso gli utenti ed il sostegno che la cooperativa è in grado di restituire, così come è capace di trasformare una singola esperienza in una buona prassi generalizzata a tutto un settore.

Abbiamo voluto far emergere narrazioni interne per comunicare storie di vita e lavoro, esperienze accadute, formazione, incontri e cambiamenti. La storie ci danno la possibilità di creare un confronto tra il personale ed il professionale che nella Cooperativa determina la differenza del risultato, migliora le condizioni della comunità, crea nuove opportunità. Abbiamo pensato a delle storie che potessero essere in grado, attraverso la voce dei soci stessi, di rappresentarli in modo diretto, sincero, spontaneo, facendole circolare come elemento di conoscenza e come stimolo alla ricerca della vera identità della cooperativa.

Chiedendo ad alcuni soci di raccontare le loro storie, abbiamo dato corpo al "corporate storytelling", ovvero la narrazione d'impresa, quella del lavoro quotidiano di tanti soci, una narrazione per cui non abbiamo avuto bisogno di ricorrere a sceneggiatori, prendendo i nostri soggetti dall'attività nei nostri servizi.

Raccolte le storie e uniformate attraverso il contributo di una "copy-writer", abbiamo chiesto ad un illustratore di personalizzarle associando a ciascuna di essa un' immagine da lui appositamente realizzata. Abbiamo deciso di fare una campagna che utilizza solo marginalmente gli strumenti tradizionali, limitandosi ad alcune inserzioni a pagamento su quotidiani locali, per svilupparsi soprattutto sui social networks, dove passa oggi gran parte della comunicazione e del dibattito e dove spesso l'operato di Labirinto è al centro di commenti e discussioni.

Abbiamo deciso di non rispondere a polemiche, talvolta provocatorie, ma di mettere a disposizione le nostre storie, che in molti casi sono diventate le storie di un territorio che con le nostre esperienze e le nostre intuizioni si è arricchito.

Coerente con questa impostazione è l'altra grande innovazione che caratterizza la campagna: la retro-alimentazione, con la quale chiediamo ai soci un continuo feed-back, un giudizio sulla campagna che promuoviamo ed al tempo stesso chiediamo a ogni socio di arricchire la campagna di comunicazione, proponendo nuove storie da illustrare e presentare.

Questa retro alimentazione si realizza attraverso un gruppo facebook chiuso, riservato ai soci di Labirinto in cui sarà possibile esprimere critiche, apprezzamenti, nuove proposte. Sarà possibile leggere #lastoriacondivisa su www.nelpaese.it: si partirà con la prima storia, quella di Mamadou. 

Labirinto Cooperativa Sociale opera nel territorio della Provincia di Pesaro e Urbino e province limitrofe sin dal 1979, articolando il proprio intervento nell'ambito dei servizi alla persona. Labirinto progetta e gestisce servizi in specifiche aree: socio-educativa, socio-sanitaria, formazione e ricerca. La missione è quella di offrire servizi sociali, sanitari, educativi ed anche servizi di formazione alle persone, con particolare riguardo per l'infanzia, minori provenienti da contesti svantaggiati, donne vittime di violenza, disabili in età adulta ed evolutiva, anziani, immigrati, rifugiati e richiedenti asilo, giovani.

Christian Gretter - coop sociale Labirinto

@nelpaeseit

t 

L'ultima modifica Giovedì, 13 Luglio 2017 15:46
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Marzo 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31