Stampa questa pagina

TREBBIARE IL GRANO A MANI NUDE: L'INVITO DEL TEATRO DELLE ARIETTE In primo piano

Scritto da  Redazione Feb 18, 2020

Trebbiare il grano a mani nude: questo l’invito che il Teatro delle Ariette rivolge al pubblico e alla popolazione domenica 23 febbraio alle ore 15 al Teatro delle Ariette (Loc. Castello di Serravalle, Valsamoggia, Bologna).

Una moltitudine di mani come antidoto alla nostalgia delle macchine: «Il grano del trentennale, quel campetto di 200 metri quadrati che abbiamo seminato e deciso di raccogliere e battere a mano l'estate scorsa, adesso è nel fienile, compresso in 10 ballini – scrivono Stefano Pasquini e Paola Berselli - Circa 2 metri cubi di paglia e spighe che occupano una superficie di 2 metri quadrati. Senza una macchina non siamo ancora stati capaci di rubare i chicchi alle spighe e così i chicchi sono ancora là, dentro i ballini, che aspettano. Eppure sarebbe così semplice, basterebbe prendere un ballino, tagliare le corde, aprirlo, sedersi e cominciare a staccare ogni spiga dallo stelo di paglia...Lavoreremo, parleremo e poi mangeremo insieme.».

 

 

L'ultima modifica Martedì, 18 Febbraio 2020 15:03
Redazione

Redazione