Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 24 Maggio 2019

ROMA, TRE SORELLE MORTE NEL ROGO DEL CAMPER: APPELLO AL PAPA PER I ROM

Scritto da  Redazione Mag 10, 2017

Due bambine di 4 e 8 anni, una ragazza di 20. Tre sorelle morte nel rogo di Roma nella zona della Casilina, per l'incendio di un camper dove vivevano.Si indaga per omicidio volontario, sul posto rinvenuti un accendino e il tappo di una bottiglia incendiaria che qualcuno avrebbe lanciato come si evince da un video in possesso degli inquirenti . Nel veicolo, dalle prime informazioni, viveva una famiglia di etnia rom con 11 figli. I genitori e tutti gli altri fratelli sono riusciti a scappare in tempo, oppure sono stati tirati fuori dal mezzo in fiamme dai pompieri. Delle indagini si stanno occupando gli uomini della Squadra Mobile, della Digos e dei commissariati di Tor Pignattara e Prenestino. La Scientifica, inoltre, e' al lavoro per accertare cosa sia stato a scatenare l'incendio.

Delle indagini si stanno occupando gli uomini della Squadra Mobile, della Digos e dei commissariati di Tor Pignattara e Prenestino. La Scientifica, inoltre, e' al lavoro per accertare cosa sia stato a scatenare l'incendio, anche se in Procura si indaga per possibile incendio doloso.

Nel veicolo, dalle prime informazioni, viveva una famiglia di etnia rom con 11 figli. I genitori e tutti gli altri fratelli sono riusciti a scappare in tempo, oppure sono stati tirati fuori dal mezzo in fiamme dai pompieri. Delle indagini si stanno occupando gli uomini della Squadra Mobile, della Digos e dei commissariati di Tor Pignattara e Prenestino. La Scientifica, inoltre, e' al lavoro per accertare cosa sia stato a scatenare l'incendio.

Lo scheletro incenerito, niente piu', di quello che una volta era un camper che faceva da tetto a una famiglia. Un piccolo triciclo rosa che spunta dalla carcassa del mezzo, mentre un operaio lo carica su un carro attrezzi. A pochi metri, appoggiate a un palo, tre rose rosse lasciate da un cittadino che abita nella zona, con un biglietto semplice: "Mi unisco al dolore della famiglia". È questa la scena che si presenta stamattina nel parcheggio adiacente al centro commerciale Primavera, in zona Centocelle-Casilino. Dall'alba le autorita' sono al lavoro sul luogo, presidiato da Vigili e Polizia, sotto lo sguardo degli abitanti della zona e dei numerosi giornalisti presenti. Anche la sindaca Virginia Raggi si e' recata sul posto per un sopralluogo.

"Siamo sotto shock", rispondono alcune persone rom sul luogo della tragedia, che non vogliono essere avvicinate dai cronisti. Nel frattempo gli inquirenti indagano sulle cause dell'incendio, cercando testimoni e vagliando le immagini di una telecamera di videosorveglianza che punta sulla parte opposta del piazzale.

A fornire le prime ricostruzioni e' Mario De Sclavis, dirigente del V Gruppo della Polizia locale di Roma Capitale: "Fra le 2.30 e le 3 il camper e' stato avvolto dalle fiamme, noi siamo intervenuti e abbiamo trovato sul posto i Vigili del fuoco. Gli inquirenti stanno ricostruendo i movimenti del camper, non possiamo ancora dire quali sono le cause". Comunque il camper, ha spiegato De Sclavis, "era autorizzato alla circolazione, non ci sono al momento motivi particolari perche' fosse qua. Probabilmente era arrivato ieri sera, questa famiglia non stazionava normalmente qui". Dentro al camper "vivevano almeno una decina di persone. Situazioni simili in questo quartiere ce le segnalano continuamente e vengono monitorate, ma sono sempre temporanee e non permanenti. Cosa ha causato il rogo? Non lo sappiamo, le indagini sono in corso"

Le reazioni

"Assistiamo a una nuova tragedia in questa città dopo quella di Tor Fiscale nel 2011, in cui persero la vita quattro bimbi. Non ci saremmo aspettati un altro episodio del genere, ma purtroppo si è riverificato. Questo ci deve far riflettere". Lo ha detto il presidente della Caritas di Roma, monsignor Enrico Feroci, che stamattina si è recato sul luogo del rogo. Secondo Feroci, "serve una programmazione fatta in modo più serio e attento e avere una progettualità più ampia. Ho parlato con il sindaco e mi ha detto che l'obiettivo dell'amministrazione è il superamento. Non è una cosa semplice, serve una progettualità a lunga gittata".

Lucia Ercoli, direttore dell'associazione Medicina Solidale (che da oltre 12 anni si occupa delle cure mediche e dell'assistenza alla popolazione rom della Capitale), afferma in una nota: "Vorrei lanciare un appello ideale a Papa Francesco affinché sensibilizzi e sproni le istituzioni capitoline a fare di più non solo per il popolo rom, ma anche per tutti coloro che vivono nelle strade di Roma. La morte di tre ragazze rom a Centocelle è inaccettabile per una città come la nostra. Stiamo subendo ancora una volta gli effetti di una totale assenza delle Istituzioni sul territorio cittadino legata anche alla mancanza di efficaci politiche sociali a sostegno dei più fragili. A Roma vivono circa 9 mila rom e per le strade sopravvivono oltre 4 mila persone. Un numero impressionante di donne, uomini e bambini abbandonati a se stessi e al degrado”.

Per Amnesty International "la tragica morte, questa notte, di tre sorelle di una famiglia rom nell'incendio del camper - non è ancora chiaro se doloso o meno - in cui vivevano nel quartiere romano di Centocelle ripropone ancora una volta, e nel modo più drammatico, il tema del diritto a un alloggio adeguato nella capitale. Un diritto che riguarda tutti, i rom come gli stranieri e naturalmente tanti cittadini romani, e la cui negazione costringe molti a cercare riparo in situazioni ai limiti della vivibilità. La tragedia di Centocelle, sei anni dopo quella di Tor Fiscale in cui morirono tra le fiamme quattro bambini rom, pone ancora una volta con estrema urgenza la necessità di avere politiche abitative degne di questo nome in una città nella quale è noto quanto patrimonio immobiliare sia inutilizzato."

Redazione (Fonte: Agenzia Dire - Redattore Sociale; Foto: Dire)

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Maggio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31