Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sabato, 17 Novembre 2018

VIA VANNINA E ANCORA BAOBAB: ROMA, CAPITALE DEGLI SGOMBERI

Scritto da  Redazione Giu 19, 2017

Un altro sgombero per il Baobab a Roma, in piazzale Maslax. Non si contano più ormai le azioni contro questa esperienza di accoglienza dal basso nella Capitale. A documentarla sono sempre gli attivisti che con foto e video raccontano gli interventi in forza da parte della polizia. I migranti hanno un regolare permesso di soggiorno e queste operazioni sono svolte senza la presenza di mediatori culturali.

Tra i migranti portati in via Patini c'è anche Moustapha, “il ragazzo pestato dalla polizia nello sgombero di via di Vannina”. “Mustapha – è scritto sulla pagina facebook di Baobab - dormiva al Baobab perché oggi aveva una visita al policlinico Umberto I, visto che è una settimana che non riesce a vedere. Documenti regolari e il rischio di perdere un occhio non sono bastati per la polizia, nonostante li avessimo informati durante tutto il tempo dello sgombero. Vigiliamo sulla situazione senza tregua. È accanimento inumano, questo”.

Via Vannina: la situazione peggiora

Il caldo di questi giorni non fa che peggiorare le già precarie condizioni dei migranti in strada, che ancora sono senza assistenza. Per questo molti di loro hanno chiesto agli attivisti innanzitutto un aiuto legale: molte delle persone che vivevano a via Vannina hanno un permesso di soggiorno regolare, alcuni hanno ottenuto la protezione umanitaria, altri l’asilo. Ma c’è chi è in attesa da tempo del colloquio in commissione. “L’assemblea di ieri è stata molto partecipata – spiega Roberto Viviani, presidente di Baobab experience – abbiamo cercato di capire insieme quali sono le necessità impellenti. Ci sono persone in attesa di permesso che avrebbero diritto all’accoglienza, altre che sono appena uscite dai percorsi e non hanno alternativa. Tutti sono oggi abbandonati a se stessi”.

Viviani ricorda che quello di via Vannina è l’ennesimo sgombero a Roma operato senza pensare a soluzioni per gli occupanti: “è sempre più evidente che a Roma la migrazione è stata derubricata a questione di ordine pubblico. Il Campidoglio non ha intenzione di portare assistenza a queste persone, né di mettere in campo i servizi sociali. Tutto viene lasciato nelle mani della questura e della prefettura. C’è chi si approccia a questo tema con la violenza e gli sgomberi, chi cerca di capire la situazione”. Alcuni dei migranti di via Vannina hanno denunciato anche abusi e violenze da parte delle forze dell’ordine durante i due sgomberi della settimana scorsa: “su questo sarà necessario approfondire, abbiamo visto diverse persone con lividi e contusioni”. Proprio per questo diverse associazioni si stanno attivando per portare assistenza legale, medica e psicologica ai migranti. Tra questi la Campagna LasciateCIEntrare, Alterego, Women International League for Peace and Freedom Italia e Intersos.

“Il Comune contro i diritti umani”

L’ennesimo sgombero ultimato il 12 giugno nella periferia orientale di Roma, e che ha riguardato questa volta circa 500 persone, tra cui diversi minori e richiedenti asilo, fa sorgere ancora una volta la domanda se il Comune della capitale di un paese del G8 abbia o meno una politica di accoglienza.

“Se questa politica non esiste, è un fatto grave. Se esiste ed è quella che vediamo in atto, ossia una serie di sgomberi cui da ultimo si è aggiunto il lamento, generico e non argomentato, sui ‘troppi migranti’, è ancora più grave. Il Comune di Roma sta portando avanti azioni contrarie ai diritti umani”, ha dichiarato Gianni Rufini, direttore generale di Amnesty International Italia.

E domani è la Giornata mondiale del Rifugiato: un evento che a Roma non sarà celebrato o almeno sarà fatto lasciando i rifugiati senza diritti. 

Redazione (Fonte: Redattore Sociale - Foto: Baobab Experience)

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Novembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30