Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Domenica, 01 Agosto 2021

POVERTÀ, LA "BOMBA SOCIALE" PER IL 2050. VANNI: "SERVE NUOVA VISIONE DELL'ECONOMIA" In primo piano

Scritto da  Redazione Mar 14, 2018

“L’indagine Censis-Confcooperative conferma i segnali preoccupanti per il prossimo ventennio rispetto a povertà e inclusione. Lavoro e welfare sono i due cardini su cui costruire una nuova visione dell’economia, più sociale, che deve mettere al centro le persone e non incrementare disuguaglianze. È questa una sfida che impegna anche le cooperative e l’impresa sociale nonché tutto il Terzo settore per la presenza e il ruolo che ha nelle comunità e nell’economia”.

Questo il commento della coordinatrice della Consulta Economia Sociale del Forum Terzo Settore, Eleonora Vanni, alla ricerca pubblicata oggi dal titolo “Millennials, lavoro povero e pensioni: quale futuro?”.

Secondo l’analisi Censis-Confcooperative, 5.7 milioni di persone rischiano la povertà entro il 2050 se non dovesse essere invertita l’attuale tendenza. Di questi, 3 milioni sono “neet”, giovani dai 18 ai 35 anni che hanno rinunciato a ogni tipo di prospettiva a causa della mancanza di lavoro, presenti in percentuale maggiore al Sud. Si assiste, intanto, a una discriminazione tra generazioni: oggi il confronto fra la pensione di un genitore e quella prevedibile del proprio figlio segnala una divaricazione del 14,6%.

 

L'ultima modifica Mercoledì, 14 Marzo 2018 10:57
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Agosto 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31