Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Giovedì, 21 Marzo 2019

ACCOGLIENZA, SALVINI ATTACCA LE COOPERATIVE TRA PROPAGANDA E FAKE NEWS: LA RISPOSTA In primo piano

Scritto da  Redazione Gen 07, 2019

La ricerca costante di un nemico colpisce anche le cooperative. Così, durante un comizio elettorale, il ministro Salvini torna a colpire nel mucchio: questa volta tocca alle cooperative italiane. 

“Abbiamo rivisto anche i famosi 35 euro al giorno che venivano dati a queste cooperative... cooperative..., ne portano via uno al giorno di gente 'che magnava' su questi quattrini. Per esempio al centro immigrati di Mineo, che è il più grande d'Italia il costo si è sostanzialmente dimezzato, perchè va bene essere accoglienti e solidali, ma lo puoi fare anche spendendo la metà dei soldi. E guarda caso molte di queste cooperative, avendo visto ridurre i loro guadagni, hanno smesso di essere solidali, accoglienti e generose. Vuol dire che non gliene fregava assolutamente niente di accogliere il prossimo, ma solo di intascare i quattrini. hanno smesso di intascare quei soldi e noi li utilizziamo per aiutare i cittadini italiani''.

Un mix di fake news e propaganda che porta a creare confusione e puntare il dito contro il nemico di turno nella pancia del proprio elettorato. Stamattina nella trasmissione Agorà su Rai3 è stato il presidente nazionale di Legacoop Mauro Lusetti a chiarire alcuni aspetti relativi ai 35 euro e ai dati che riguardano le cooperative sull’accoglienza.

A rispondere alle parole del responsabile del Viminale è l’Alleanza delle cooperative italiane: “Le cooperative sono uno strumento di presidio del territorio e di supporto all’ordine pubblico. L’Alleanza delle Cooperative ha siglato la Carta della Buona Accoglienza con Ministero dell’Interno e Comuni. Le cooperative che troppo spesso fanno da bancomat allo Stato e gestiscono il 30% dei migranti hanno evitato che decine e decine di migliaia di migranti vagabondassero per strada. Ci sono stati dei casi meno virtuosi che sono stati giustamente individuati e colpiti. Sul fronte interno le cooperative offrono servizi di welfare a 7.000.000 di italiani. Senza cooperative ci sarebbe più emarginazione, meno servizi e meno sicurezza”. Così l’Alleanza delle Cooperative Italiane risponde in una nota alle dichiarazioni del ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini sul tema migranti”.

 

L'ultima modifica Lunedì, 07 Gennaio 2019 12:03
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Marzo 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31