Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Domenica, 21 Aprile 2019

Foto Mediterranea Foto Mediterranea

PER MARE JONIO SALVINI CHIEDE IL CARCERE. METZ: "SALVIAMO VITE RISPETTANDO LEGGI DEL MARE" In primo piano

Scritto da  Giuseppe Manzo Mar 19, 2019

Di nuovo 49 migranti salvati in mare. Di nuovo il no del governo a farli sbarcare in un porto italiano e lo scontro che si sposta a livello politico contro "la nave dei centri sociali". Per il ministro Salvini i responsabili della Mare Jonio di Mediterranea “vanno arrestati”. Secondo il ministro dell’Interno la nave della Ong italiana “ha disobbedito e favorito l’immigrazione clandestina”. A bordo ci sono 12 minori e la nave resta in attesa a largo davanti l’isola di Lampedusa dove nel 2013 morirono 700 migranti dopo un naufragio che portò all’operazione Mare Nostrum. Il capitano della Mare Jonio ha risposto all'ordine della Guardia di Finanza rifiutandosi di spegnere i motori perché "a bordo ci sono persone che non stanno bene e onde alte due metri".

Mediterranea, intanto, lancia un appello alla mobilitazione e uno dei suoi portavoce, l’armatore sociale Alessandro Metz, ci spiega cosa è avvenuto a largo della Libia: “ieri è stato evidente qual è motivo di una presenza di navi umanitarie nel Mediterraneo. Abbiamo salvato 49 persone mentre a poche miglia di distanza non c’era un’altra nave che avrebbe potuto salvare alte vite umane. Questo è ciò che continua a succedere ogni giorno nel Mediterraneo: se non c’è chi può monitorare e raccontare non si sa nulla di quello che accade in mare. La nostra operatività è stata effettuata secondo le normative previste e nelle modalità previste dalle leggi del mare. Nel momento in cui è finita l’operazione è arrivata una motovedetta libica che ci ha chiesto se avessimo bisogno di supporto: la risposta è stata che le operazioni erano finite e che era tutto ok. Le condizioni meteo marine peggioravano e quindi la scelta era quella di salire a nord e per noi avendo la bandiera italiana il primo punto di messa in sicurezza delle persone è stato quello di arrivare a Lampedusa: lì siamo in attesa che il centro di coordinamento maritittimo ci risponda su quale sia il porto di sbarco per far scendere le persone”.

Sullo scontro politico in atto che parla di porti chiusi e minaccia arresti per i responsabili della Mare Jonio, Metz aggiunge che “la demagogia populista che parla di porti chiusi ma non sa e non vuole affrontare le procedure che riguardano la salvaguardia delle persone in mare, quelle di salvataggio e di sbarco. Significa non sapere cos’è il mare e rispetto a questo ognuno fa i conti con la propria coscienza e la propria storia scegliendo di salvare le vite oppure festeggiare i morti nel Mediterraneo. Stiamo dalla parte di chi salva vite, stiamo in quel mare perché raccontare ciò che succede può salvare le persone”

Asgi: “Magistratura garantisca Costituzione”

“Il Governo non può legittimamente ritardare l'ingresso nelle acque italiane della nave Mare Jonio e dei suoi passeggeri soccorsi durante il tardo pomeriggio di ieri al largo della Libia”, afferma in una nota l’Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione (Asgi). 

“L'Italia – continua Asgi - è una democrazia moderna che non può permettere che a uomini, donne e minori che fuggono da luoghi disumani come i centri di detenzione libici, sia impedito di essere accolti in Italia e siano costretti a vivere in mare aperto in condizioni di disagio.  La Magistratura, presidio costituzionale contro gli abusi del potere esecutivo, è chiamata a intervenire ordinando lo sbarco immediato contro il tentativo del Governo di usare degli esseri umani ancora una volta come strumento di propaganda per il perseguimento di simboliche politiche di esclusione e di violenza istituzionale”.  

 

 

 

 

 

L'ultima modifica Martedì, 19 Marzo 2019 15:55
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Aprile 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30