Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 15 Ottobre 2019

CASO BIBBIANO: BOTTA E RISPOSTA TRA DI MAIO E ALLEANZA DELLE COOPERATIVE In primo piano

Scritto da  Redazione Lug 31, 2019

Oggi il ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio attacca la cooperazione e il non profit sul caso Bibbiano: "troppi poteri a cooperative e onlus" dichiara in un'intervista al quotidiano La Stampa. In giornata è arrivata la replica del presidente di Alleanza delle Cooperative Italiane, Mauro Lusetti: “in un’intervista pubblicata oggi su La Stampa il Ministro Di Maio, riferendosi alla vicenda di Bibbiano, sostiene che sul tema dell’affido dei minori sono stati concessi ‘troppi poteri a cooperative e onlus con una esternalizzazione o peggio privatizzazione dei servizi pubblici’. "A questo proposito sentiamo il dovere, oltreché di respingere qualsiasi generalizzazione, di chiarire che il delicato percorso di affidamento di un minore prevede, come stabilito da specifiche normative, il coinvolgimento di più soggetti, ognuno con le proprie funzioni e responsabilità.

"È al soggetto pubblico - chiarisce Lusetti - per la precisione al Tribunale dei minori e ai servizi sociali dei comuni competenti, che spetta la valutazione degli elementi che possano motivare l’allontanamento dalla famiglia di origine e l’affidamento eterofamiliare o la collocazione presso strutture di accoglienza per minori. In questo contesto il ruolo della cooperazione sociale è quello di assicurare una gestione delle strutture di accoglienza garantendo la qualità dei servizi, la trasparenza e il rispetto dei diritti dei minori ospiti in collaborazione con le famiglie e i servizi invianti. Questo è il principio che ha sempre ispirato il lavoro delle cooperative sociali, senza mai mettere in discussione la centralità del ruolo pubblico nell’esercizio dei suoi poteri in materia, cui non abbiamo mai pensato di sostituirci”.

“Alimentare pregiudizi che colpiscono indistintamente tutte le cooperative - conclude la nota- non aiuta a combattere la falsa cooperazione, sulla quale Alleanza delle Cooperative Italiane, come il Ministro sa, ha presentato da tempo proposte al Mise con il quale stiamo lavorando in tale direzione”.

“I commenti su fatti di cronaca orribili come quelli di Bibbiano non possono trasformarsi sistematicamente in pretesti per instillare sospetto e sfiducia sull’operato dell’intero mondo del terzo settore italiano”.​ E’ quanto dichiarato dalla portavoce del Forum Terzo Settore Claudia Fiaschi sulle dichiarazioni del ministro. Fiaschi aggiunge: “ingenerare sospetti e diffidenze verso questo mondo, peraltro, non serve a nessuno ha come unico effetto quello di mettere a rischio la coesione sociale delle nostre comunità e consumare l’imponente patrimonio di impegno civico costruito ogni giorno dall’azione, spesso volontaria, di milioni di cittadini. A chi giova?”

 

L'ultima modifica Giovedì, 01 Agosto 2019 11:42
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Ottobre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31