Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 06 Aprile 2020

PRECARIATO E INSICUREZZA ECONOMICA IN UN CAMBIAMENTO D'EPOCA: ECCO COME L'ITALIA RESTA SENZA FIGLI In primo piano

Scritto da  Giuseppe Manzo Feb 18, 2020

Nei giorni scorsi l'Istat ha pubblicato un report sulla situazione demografica italiana secondo il quale, nel 2019, ogni 67 nuovi nati sono decedute 100 persone. Una vera e propria emergenza per gli italiani che puntano il dito sulla precarietà lavorativa e l’insicurezza economica. Questa è la sintesi del sondaggio PoliticApp di Swg.

Le percentuali si alzano sensibilmente nella fascia d’età appropriata per la procreazione, quella 25-44 anni. Per oltre il 70% l’insicurezza economica e il precariato sono le cause della rinuncia a fare figli. Per queste generazioni si aggiunge anche un aspetto culturale: per il 43% senza un figlio la vita non si può dire “incompleta”.

Se per un terzo degli italiani il calo demografico è una priorità di intervento, tra i 25-44enni la percentuale scende al 24% e per il 36% è un problema “non grave”.

Tra i primi provvedimenti richiesti per affrontare la questione ci sono gli sgravi fiscali (46%) e i servizi accessibili (44%) per le famiglie. Tra i giovani queste percentuali salgono fino al 60%. A seguire ci sono le sicurezze contrattuali e la flessibilità degli orari di lavoro per permettere un’organizzazione adeguata a una vita familiare.

È nel mix del lavoro precario e del cambiamento culturale che nasce il declino demografico del nostro Paese: la famiglia cambia pelle e il nostro Paese rischia di rimanere senza figli.

L'ultima modifica Martedì, 18 Febbraio 2020 15:39
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Aprile 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30