Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 14 Dicembre 2018

ALAN E IL MARE: IL PICCOLO PROFUGO RIVIVE SUL PALCO DI INDUSTRIA SCENICA In primo piano

Scritto da  Redazione Apr 10, 2018

A chiudere la Stagione Teatrale 2017/2018 di Industria Scenica è il giovane regista Giuliano Scarpinato, attualmente tra le nuove promesse più apprezzate della drammaturgia in Italia. Industria Scenica presenta in unica data a Milano Alan e il mare​, in una serata speciale che vede la partecipazione di Amnesty International Lombardia​. L'evento si svolgerà il 20 aprile. 

Con questo spettacolo, Scarpinato torna per la seconda volta all’Everest, dopo aver portato in scena lo scorso anno Fa’afafine - che ha ottenuto autorevoli riconoscimenti per il coraggio e l’accuratezza con cui viene affrontato il delicato tema dell’educazione alla diversità. Un’altra tematica di scottante attualità, ormai protagonista della cronaca di tutti i giorni, è al centro di Alan e il mare​, presentato in prima assoluta a “Segnali” - Festival Teatro Ragazzi (2-5 maggio 2017): la tragedia dei migranti.

In scena, la storia di Alan Kurdi - il piccolo bambino siriano la cui fotografia del corpo inerme, scattata sulle rive di Bodrum in Turchia, ha scosso il mondo intero. Questo tragico fatto di cronaca, per molti versi impossibile da rappresentare, si sublima qui nell’ideale canto di una sirena, che con videomapping e videoproiezioni porta sul palcoscenico dell’Everest l’evento reale in una dimensione onirica e trasfigurativa, l’unica capace di affrontare argomenti difficili quali la separazione, il lutto, lo smarrimento identitario, e di arrivare agli occhi ma soprattutto alla sensibilità di un pubblico giovanissimo (dagli 8 anni in su).

L’Alan di Scarpinato - un bambino-pesce, fratello delle alghe e dei coralli, figlio perduto di un padre che era in cerca di fortuna - è infine pronto a condurci in un viaggio immaginifico e doloroso, eppure carico di speranza, negli abissi di un mare lontano. Giuliano Scarpinato (Palermo, 1983) è attore, regista e drammaturgo. Dopo il diploma presso la scuola del Teatro Stabile di Torino, lavora come attore, tra gli altri, con John Turturro

L'ultima modifica Venerdì, 13 Aprile 2018 16:35
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31