Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 17 Giugno 2019

UN ESCHIMESE IN AMAZZONIA: ALL'EVEREST DI MILANO ARRIVA LA COMPAGNIA THE BABY WALK In primo piano

Scritto da  Redazione Apr 03, 2019

Sul palcoscenico dell’Everest arriva la compagnia The Baby Walk, già ospite alla 45esima edizione della Biennale Teatro, con lo spettacolo vincitore del Premio Scenario 2017: Un eschimese in Amazzonia, terzo e ultimo capitolo della Trilogia sull’Identità venerdì 12 aprile ore 21

Già due anni fa, Antonio Latella, direttore della Biennale Teatro, aveva selezionato la giovanissima compagnia The Baby Walk per la 45esima edizione del Festival Internazionale, notando lo straordinario lavoro che Liv Ferracchiati, fondatore della compagnia, autore e regista, stava facendo con gli spettacoli Peter Pan guarda sotto le gonne e Stabat Mater - i primi due lavori dell’ormai nota Trilogia sull’Identità.

Nello stesso anno, uscì il terzo e ultimo capitolo (vincitore del Premio Scenario 2017) a completare la sequenza dei tre spettacoli: Un eschimese in Amazzonia, la narrazione che Industria Scenica ha scelto di inserire nella Stagione Teatrale 18/19 dell’Everest. La Trilogia sull’Identità è un progetto iniziato nel 2013 con una raccolta di materiali e molteplici idee che hanno costruito un vero e proprio percorso sulla natura dell’individuo. Gran parte del lavoro si è concentrato sul transgenderismo diventando uno dei temi della trilogia, non l’unico.

Infatti il regista, Liv Ferracchiati, ha indagato a fondo la natura degli esseri umani e la possibile libertà che si prospetta loro, aprendo la narrazione teatrale all’intero studio dell’individuo. Il teatro dunque diventa la voce di temi affini e tanto preziosi oggi, quali l’identità, la natura, la parità. In particolare i tre spettacoli della Trilogia sono differenti proposte di linguaggio: Peter Pan guarda sotto le gonne, il primo capitolo, tratta i limiti della comunicazione fra persone, Stabat Mater, il secondo, attribuisce alla parola il valore strumentale per rappresentare e ricostruire l’identità dell’individuo. Infine, Un eschimese in amazzonia, esplora le fragilità umane con l’ausilio di un coro che rappresenta la società. La serata, come di consueto, verrà aperta da uno spettacolo apripista: Mercedes. La Cantora Popular.

Il lavoro, con la drammaturgia e regia di Federico Lapo Bidoglio di Teatro dei Simili, racconta la biografia della nota cantante argentina Mercedes Sosa, un toccante viaggio fatto di ricordi su flussi di parole e musica acustica. L’appuntamento si inserisce nella Stagione di Industria Scenica come proposta culturale legata a soddisfare le richieste del proprio pubblico e del territorio, dando vita a una vera azione di Partecipazione Culturale. La serata è curata e organizzata da Industria Scenica insieme al Comune di Vimodrone, in particolare la Sezione Pari Opportunità.

La Stagione Teatrale dell’Everest si rivolge al pubblico di Vimodrone e della Martesana e si propone, anche in modo più trasversale a tutti i cittadini (adulti, giovani e famiglie) della Città Metropolitana di Milano interessati a un’offerta teatrale di qualità.

L'ultima modifica Mercoledì, 03 Aprile 2019 10:32
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Giugno 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30