Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Domenica, 01 Agosto 2021

"NAPOLI" DI GIUSY PALUMBO: UNA GUIDA INFORMALE SU CHI SI PRENDE CURA DEL TERRITORIO In primo piano

Scritto da  Redazione Giu 22, 2021

“Napoli non c’era; non c’era il rumore, il clangore, non il precipitoso coagulo di colori, non gli dèi, le donne, l’aroma del cibo, il sonno. Eppure l’ipotesi colossale di Napoli agiva”. Con le parole di Giorgio Manganelli entriamo in punta di dita nella città nuova per definizione, viva prima ancora di nascere, dove vale tutto e il suo contrario e la fine coincide con l’inizio.

“Napoli” è il libro (Polaris editore, pag.232, euro 15) di Giusy Palumbo, campana che vive a Milano e si occupa di cooperazione e progetti editoriali, in uscita il prossimo 5 luglio.

Questo viaggio napoletano ci porterà, senza pigrizia, con curiosità e voglia di passeggiare, ben oltre i suoi confini: da Procida a Resina, con il mare sempre negli occhi. La scopriremo flegrea, vesuviana, tifatina e addirittura “himalayana”, come la definì il futurista Emilio Buccafusca trovandola accogliente quanto un rifugio alpino. Con sguardo forestiero, spirito d’avventura e giochi di prospettiva, qui Napoli è sconfinata, multipla e irriducibile: una palestra eccezionale per imparare (in dialetto significa anche insegnare), pensando alla città come a un bene comune di cui avere cura e al turismo come un altro modo di (salva)guardare la terra.

Una guida informale su Napoli che invita a pensare la città come un bene comune di cui prendersi cura e al turismo come difesa - e non consumo - dei territori. Lungo gli itinerari diverse le cooperative sociali che si incontrano. Lazzarelle, cooperativa sociale di sole donne impegnata nell’inserimento socio-lavorativo di detenute della Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli. A Napoli hanno aperto un bistrot che invita a gustare e acquistare i prodotti delle economie carcerarie, a iniziare dal caffè prodotto nella Torrefazione di Pozzuoli. Non solo bistrot e bottega, Lazzarelle è anche spazio di socialità, arte e cultura.

Casba, cooperativa sociale che con il progetto Migrantour organizza passeggiate interculturali condotte da cittadini di origine straniera che raccontano la città dai loro punti di vista.

Officina dei Talenti, cooperativa sociale di tipo b che, tra le tante cose, ha curato l'illuminazione con tecnologia a led delle Catacombe di San Gennaro, per preservarne il vasto patrimonio pittorico e musivo.

A gestire le Catacombe – oltre a quelle di San Gennaro c’è la Catacomba di San Gaudioso – sono i giovani soci della cooperativa La Paranza, a cui si lega anche il recupero di due strutture ricettive ricavate da conventi: Casa del Monacone e Casa Tolentino.

La cooperativa Radio Siani, web radio della legalità, anticamorra e denuncia sociale nata nel 2009 da un gruppo di attivisti che scelse di intitolarla alla memoria di Giancarlo Siani, giornalista napoletano ucciso sotto casa all’età di 26 anni. La radio occupa, in Corso Resina 62 ad Ercolano (NA), un bene confiscato alla camorra.

L'ultima modifica Martedì, 22 Giugno 2021 17:58
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Agosto 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31