Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Giovedì, 22 Agosto 2019

MIGRAZIONI E DISABILITÀ: IL QUADRO ITALIANO È "ALLARMANTE"

Scritto da  Giuseppe Manzo Giu 15, 2015

Presentati il 9 giugno alla Camera dei Deputati i primi risultati della ricerca "Migranti con disabilità: conoscere il fenomeno per tutelare i diritti", promossa dalla Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap (FISH) in collaborazione con le associazioni "Villa Pallavicini" e "Nessun luogo è lontano".
All'evento hanno partecipato, tra gli altri, il portavoce del Forum Terzo Settore Pietro Barbieri, il direttore dell'Unar Marco De Giorgi, il deputato Paola Binetti e il direttore dell'ufficio Migrantes della diocesi di Roma Pierpaolo Felicolo.

Diventare invisibili o essere soggetti a una duplice discriminazione: sono questi i rischi delle persone con disabilità che contemporaneamente possiedono lo status di migrante. La ricerca della Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap cerca di fare luce sui numeri e le caratteristiche di un fenomeno sommerso, trascurato sia dalle istituzioni che dalle associazioni della società civile. Ma sebbene non vi siano ancora dati certi a riguardo, secondo Vincenzo Falabella, presidente della FISH, il quadro che emerge in Italia è "allarmante".

Quello dei migranti con disabilità, ha spiegato Vinicio Ongini, direttore dell'ufficio per lo Studente, l'Integrazione e la Partecipazione del MIUR, è ancora un segmento non esplorato. Solo da sei anni, infatti, il Ministero dell'Istruzione ha iniziato a raccogliere dai sugli alunni non italiani con disabilità, ma è da due anni che questi dati vengono resi noti. Ne viene fuori, ad esempio, che la percentuale degli alunni con disabilità si attesta al 21% in Lombardia e attorno al 2% in Sicilia; uno scarto consistente che si conferma anche per quanto riguarda la presenza nelle scuole di alunni non italiani (al 14% in Lombardia e al 2% in Sicilia).

Ma al di là dei numeri, che è possibile siano stati influenzati dal metodo di conduzione delle statistiche, per Ongini si parla comunque di "capitale sociale, non visto e non intercettato dalla società". Come detto da Pierpaolo Felicolo di Migrantes, infatti, "spesso non si pensa neppure che i migranti possano avere degli handicap". Queste persone, pertanto, diventano invisibili agli occhi della società e vivono una condizione di solitudine. La prima cosa da fare per farle uscire da questa situazione, è "creare accoglienza e reti affinché i loro diritti siano difesi".

A proposito di diritti e cittadinanza è intervenuta anche Paola Binetti, secondo la quale per essere riconosciuti come cittadini è necessario passare dall'idea di buonismo all'acquisizione del diritto. "Quando pensiamo ai migranti", ha detto Binetti, "lo facciamo pensando ai numeri: il problema è schiacciato sulla questione quantitativa". Bisogna, invece, "ricondurre l'accento sulla quotidianità dell'inclusione, non sull'emergenza, e avere un approccio qualitativo".

Per Pietro Barbieri, il "cuore centrale" del tema migrazioni e disabilità riguarda la democrazia stessa, in quanto è dalla tutela delle minoranze che dipende la qualità di un sistema democratico. "Siamo molto lontani da una situazione in cui la questione dei migranti con disabilità è riconosciuta e sottoposta al dibattito della maggioranza", ha detto il portavoce del Forum Terzo Settore, secondo il quale sono necessari innanzitutto normative e atti pubblici per creare coscienza civica.
Barbieri ha infine portato l'attenzione sull'importanza della cooperazione internazionale, sottolineando come sia fondamentale creare collegamenti tra l'Italia e i Paesi d'origine da cui provengono i migranti.

 

Giovanna Carnevale

@nelpaese.it

L'ultima modifica Venerdì, 21 Luglio 2017 11:33
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Agosto 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31