Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Mercoledì, 16 Ottobre 2019

ARRIVA GOLETTA VERDE: "5 VELE" PER MARATEA

Scritto da  Redazione Lug 07, 2017

Primo appuntamento domani, sabato 8 luglio alle ore 20 al porto turistico, con l'incontro. "Le strategie di sistema per la tutela e la valorizzazione dello spazio marino-costiero in Basilicata". A seguire consegna delle "5 Vele" della Guida Blu al comprensorio Costa di Maratea e Golfo di Policastro.

La Basilicata sarà la sesta regione toccata dal tour 2017 di Goletta Verde, la storica imbarcazione di Legambiente, che farà tappa a Maratea sabato 8 e domenica 9 luglio.

Anche quest'anno Goletta Verde sta navigando lungo la Penisola per monitorare le qualità delle acque marine, ma anche per denunciare le illegalità ambientali, l'inquinamento, la scarsa e inefficiente depurazione dei reflui, le trivellazioni di petrolio, le speculazioni edilizie e la cattiva gestione delle coste italiane. Un viaggio, composto da 21 tappe con arrivo finale il 12 agosto a Lignano Sabbiadoro (Ud), realizzato grazie al sostegno del CONOU, Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati, e dei partner tecnici Aquafil, Novamont, Nau!.

Primo appuntamento domani, sabato 8 luglio, alle ore 20, al Porto turistico di Maratea con l'incontro "Le strategie di sistema per la tutela e la valorizzazione dello spazio marino-costiero in Basilicata". A seguire consegna delle "5 Vele" della Guida Blu – Il Mare più bello di Legambiente e Touring club al comprensorio Costa di Maratea e Golfo di Policastro. Parteciperanno: Domenico Cipolla, Sindaco di Maratea; Barbara Mele, Sindaco di San Nicola Arcella; Antonio Nicoletti, Responsabile Aree protette Legambiente; Marcello Pittella, Governatore della Basilicata (in attesa di conferma); Vito De Filippo, Sottosegretario di Stato; Mario Polese, Consigliere regionale Basilicata; Ricciardi Giuseppe, Presidente di Legambiente Maratea,; Pietro Fedeli, Legambiente Basilicata.

Un viaggio quello dell'imbarcazione ambientalista che quest'anno diventa ancor più prezioso e importante dopo la conferenza mondiale degli Oceani all'Onu dove Legambiente ha partecipato presentando un focus sul Mediterraneo, tra i mari più a rischio per inquinamento da marine litter al pari degli oceani. Legambiente ha racconto l'esperienza e i dati raccolti in questi 30 anni da Goletta Verde, rilanciando un pacchetto di proposte per contrastare questo problema che, al pari della maladepurazione e della pesca illegale, mette in serio pericolo l'ambiente, la biodiversità marina ma anche la salute dei cittadini.

Come sempre Legambiente con il servizio Sos Goletta assegna un compito importante a cittadini e turisti, a cui chiede di segnalare situazioni anomale foriere di inquinamento delle acque: tubi che scaricano direttamente in mare ma anche chiazze sospette. Il team di tecnici che accompagna la Goletta approfondirà le denunce e le segnalazioni arrivate, per poi farle arrivare alle autorità competenti. Ancora oggi, infatti, in Italia il 25% delle acque di fognatura viene scaricato in mare, nei laghi e nei fiumi senza essere opportunamente depurato. Legambiente ricorda poi che la Penisola è soggetta a tre procedure di infrazione emanate dalla Commissione Europea nel 2004, nel 2009 e nel 2014; le prime due delle quali sono già sfociate in condanna.

Per la procedura di infrazione 2004/2034 la sanzione prevista è di 62,7 milioni di euro una tantum a cui si aggiungono 347 mila euro per ogni giorno (61 milioni di euro a semestre) sino a che non saranno sanate le irregolarità.

Per segnalare il "mare sporco" ci si può collegare awww.legambiente.it/golettaverde o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. una breve descrizione della situazione, l'indirizzo e le indicazioni utili per identificare il punto, le foto dello scarico o dell'area inquinata e un recapito telefonico.

Redazione

@nelpaeseit

 
 
 
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Ottobre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31