Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Giovedì, 05 Dicembre 2019

A POTENZA LA PRIMA TAPPA DI #SOCIALI17: 3MILA OPERATORI OCCUPATI NELLE COOP SOCIALI LUCANE In primo piano

Scritto da  Redazione Ott 18, 2017

“Coniugare economia con finalità sociali è nel nostro dna e oggi abbiamo un compito in più: avere il coraggio di affermare la ‘biodiversità’ della cooperazione sociale all’interno degli enti del Terzo settore”. Con questo messaggio Eleonora Vanni, vicepresidente vicario di Legacoopsociali, ha concluso l’assemblea regionale della Basilicata che si è tenuta a Potenza lo scorso 17 ottobre. “Governance democratica, cultura della condivisione, rispetto delle differenze dai territori: con i nostri valori fuggiamo il rischio di omologazione e apportiamo un contributo di senso alla progettazione dei servizi per la persona e per le comunità”.

Quella lucana è stata la prima tappa di avvicinamento al Congresso nazionale del 15 e 16 novembre prossimi. Caterina Salvia (Legacoop Basilicata) lo ha ricordato prima della relazione introduttiva. “La nostra è una regione che presenta indici demografici allarmanti, ma che può contare su risorse economiche aggiuntive: deve diventare un laboratorio per le politiche sociali, che possono rivitalizzare i centri storici attraverso un welfare di comunità e introdurre elementi di novità anche grazie alle nuove tecnologie”, ha dichiarato.

L’assessore regionale alla Salute, sicurezza e solidarietà sociale Flavia Franconi ha sottolineato come la cooperazione sociale rappresenti una risposta occupazionale consistente e diffusa sul territorio. “Ormai si è preso coscienza che rappresenta un segmento fondamentale del contesto sociale ed economico – ha rimarcato il presidente regionale di Legacoop e dell’Alleanza delle cooperative, Paolo Laguardia – visto che impegna complessivamente 3mila operatori stabili e sviluppa oltre 60 milioni di euro di fatturato annuo”.

Numeri importanti in un territorio di 500mila abitanti, ma non sufficienti a descrivere un settore che eroga con passione, non senza difficoltà, servizi alle comunità e ai territori, sostituendosi spesso a quanto il sistema Paese non riesce a garantire. Tant’è che la parola chiave su cui è ruotata la discussione, mutuata dal percorso narrativo congressuale, è stata ‘coraggio’.

“Il coraggio di ripensarsi in una diversa dimensione, caratterizzata da nuovi fabbisogni sociali”, ha aggiunto Caterina Salvia. È emersa la necessità di individuare nuovi ambiti di impegno, di aprire spazi di innovazione per implementare un welfare ri-generativo capace di coprodurre servizi e capitale sociale, sviluppando una progettualità intersettoriale, come l’agricoltura sociale, e promuovendo processi aggregativi per migliorare le competenze, qualificandosi sempre più nel socioassistenziale e nel sociosanitario. La riforma del Terzo settore e la nuova impresa sociale sono stati invece gli argomenti approfonditi all’interno della tavola rotonda, moderata dal giornalista Salvatore Santoro, a cui hanno partecipato esponenti del mondo cooperativo e sindacale.

È stato eletto coordinatore regionale di Legacoopsociali Giuseppe Salluce, presidente della cooperativa Progetto Popolare. “Ci dobbiamo appropriare della rinnovata consapevolezza che il welfare è il futuro di una comunità”, ha dichiarato Salluce. “Non ci può essere nessuno sviluppo senza considerare la centralità della persona e questa azione la può svolgere meglio di tutti la ‘buona cooperazione sociale’, ovvero quella che agisce nella società in un’ottica trasformativa. Questa cooperazione resta un soggetto erogatore di servizio pubblico e di cultura di comunità”.

 

Gli altri membri del coordinamento regionale eletti sono: Francesco Ritrovato (La Mimosa), Teodoro Avigliano (Promozione 80), Letizia Tomasiello (L’Aquilone Insieme), Katia Bellomo (Lilith), Umberto Sessa (Iskra), Italo Massari (Nuova civiltà), Anna D’Andretta (Ethos).

 

L'ultima modifica Mercoledì, 18 Ottobre 2017 12:53
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31