Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sabato, 07 Dicembre 2019

G7 MINISTRI INTERNO A ISCHIA: A NAPOLI BLITZ E PROTESTE In primo piano

Scritto da  Giuseppe Manzo Ott 18, 2017

Striscioni calati da Palazzo Reale e da altri palazzi istituzionali dalla città mentre un gruppo di antirazzisti mostrava le foto legate alle politiche europee contro migranti e rifugiati, agli accordi in Libia e alla militarizzazione della frontiera.  L’iniziativa apre le mobilitazioni contro il G7 dei ministri degli Interni che da domani a Ischia vede riuniti i primi ministri delle potenze mondiali e il commissario europeo alle politiche dell'immigrazione Avramopoulos. Proprio sull’isola si terrà la prima manifestazione che contesta il vertice: “abbiamo ribattezzato il G7 del razzismo e della guerra ai poveri, con la presenza del responsabile europeo delle politiche migratorie Avramopoulos e coordinato dal ministro Minniti che ha dato il nome a due decreti (convertiti in legge) che sono un manifesto della società dell'esclusione, con i tribunali speciali per i rifugiati, il daspo urbano anche a venditori ambulanti e poveri cristi, l'implementazione degli sgomberi per le persone che occupano in emergenza abitativa cosi come degli spazi liberati e autogestiti”. 

Il programma delle mobilitazioni prevede giovedi 19 ottobre alle ore 9.00 l'appuntamento di mobilitazione per andare ad Ischia, venerdi 20 un assemblea pubblica aperta da una delegazione degli eritrei sgomberati in agosto a piazza Indipendenza (roma) e un Concerto contro il G7 e ogni discriminazione in piazza del Gesù a cui stanno aderendo molti artisti partenopei, a partire dal collettivo Terroni Uniti fra cui Luca Zulù, Franco Ricciardi, Andrea Tartaglia, Valerio Jovine, Maurizio Capone, M'barka Ben Taleb e tanti altri.

Per concludersi infine Sabato 21 ottobre alle 16 con un Corteo da piazza Garibaldi: "Napoli per i diritti sociali contro le Leggi Minniti" che vedrà in piazza non solo gli ultimi e i penultimi nella scala della discriminazione sociale ma tutto quel pezzo di città e di regione che non accetta l'imbroglio securitario e rivendica diritti e dignità per tutti.

Aderiscono, tra gli altri, alla rete che promuove la protesta anche i Giuristi Democratici e Antigone Onlus.

L'ultima modifica Mercoledì, 18 Ottobre 2017 13:32
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31