Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 07 Aprile 2020

NAPOLI, INDIGENTI E PERSONE LGBT: L'IMPEGNO SOCIALE DEGLI OSPEDALI DEI COLLI In primo piano

Scritto da  Redazione Dic 04, 2019

L’Azienda Ospedaliera dei Colli (Presidio ospedaliero Cotugno) e l’Associazione Arcigay Antinoo di Napoli hanno stipulato un protocollo d’intesa, unico nel suo genere anche su scala nazionale, per promuovere la cultura della promozione e della prevenzione delle malattie e delle infezioni sessualmente trasmesse, per contrastare la sierofobia (il pregiudizio, paura, avversione e discriminazione nei confronti delle persone sieropositive) e, soprattutto, per offrire tutta una serie di servizi alla cittadinanza e alla popolazione LGBT (Lesbian, Gay, Bisex e Trans), tra i più importanti lo screening gratuito per le principali infezioni a trasmissione sessuale e l’accesso alla PREP, secondo le linee del Ministero della Salute, entrambe senza impegnativa del medico di base.

“Un importante traguardo rincorso per anni e che ci auguriamo possa essere presto replicato come buona prassi sia sul territorio che nel resto del Paese”, dichiarano congiuntamente Daniela Lourdes Falanga e Antonello Sannino, rispettivamente Presidente e responsabile salute di Arcigay Napoli.

“Arcigay Napoli - aggiungono - è nata nel lontano 1984, in anni terribili per la nostra comunità, per la paura verso una malattia, l’AIDS, di cui si conoscevano soltanto gli effetti mortali e ci lega una storica collaborazione con il Cotugno. Oggi, averla formalizzata, per offrire servizi  concreti alla cittadinanza e per contrastare paure e pregiudizi ancora vivi, ci rende particolarmente felici e soddisfatti. Siamo certi che questo protocollo darà risultati eccezionali”.

“Il Cotugno è da sempre l’ospedale di riferimento per le malattie infettive in Campania e si occupa di HIV/AIDS e di malattie a trasmissione sessuale da anni. Con questo protocollo vogliamo essere ancora più presenti sul territorio fornendo screening gratuiti per prevenire e per avviare ai percorsi di cura migliori tutti quelli che ne avranno bisogno. L’impegno del personale dell’Ospedale Cotugno è quotidiano, ma solo continuando a parlare di HIV e di malattie a trasmissione sessuale potremo fare breccia nel pregiudizio e nella coscienza di tutti affinché la prevenzione diventi all’ordine del giorno e non una spiaggia dove correre ai ripari quando, ormai, è troppo tardi” dichiara Maurizio di Mauro, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli. 

Per gli indigenti

Il 5 dicembre, alle ore 12, presso l’ospedale Monaldi, l’arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe, e il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli, Maurizio di Mauro, sottoscriveranno un protocollo di intesa per l’attivazione del progetto “Medicina Solidale” che prevede l’erogazione di prestazioni sanitarie gratuite a persone indigenti. 

Nel corso della presentazione del progetto sarà, inoltre, illustrata l’iniziativa Natale ai Colli, che prenderà il via il prossimo 7 dicembre con l’accensione delle luminarie natalizie nei tre presidi ospedalieri dell’azienda dei Colli e con momenti di musica e spettacolo e che, dal 9 al 13, vedrà il personale dei tre ospedali (Monaldi, Cotugno e CTO) erogare prestazioni sanitarie gratuite a persone bisognose di assistenza che saranno indicate proprio dalla Curia nell’ambito del progetto di Medicina Solidale. 

L'ultima modifica Mercoledì, 04 Dicembre 2019 14:06
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Aprile 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30