Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Mercoledì, 19 Giugno 2019

BOLOGNA, COOP E SINDACATI INSIEME: "RISPETTARE I PATTI PER LAVORO E INFRASTRUTTURE" In primo piano

Scritto da  Redazione Set 17, 2018

I rappresentanti delle centrali cooperative riunite nell'Alleanza delle Cooperative di Bologna Metropolitana e i segretari generali di Cgil Cisl e Uil, si sono incontrati per avviare un confronto finalizzato ad approfondire tematiche di interesse comune, con l'intento di promuovere accordi finalizzati al miglioramento dell'occupabilità, dell'occupazione e della qualità del lavoro sul territorio metropolitano.

All'interno  della cornice dell'intesa raggiunta dalle rispettive rappresentanze regionali nel marzo scorso, e dei diversi protocolli territoriali sottoscritti in ambito di promozione della crescita, dell'occupazione e del welfare, cooperative e sindacati hanno condiviso l'utilità di un confronto su temi fondamentali per lo sviluppo locale quali i nuovi settori di sviluppo, la trasformazione produttiva determinata dall'introduzione delle tecnologie digitali, i nuovi profili di competenze, le strategie per l'orientamento formativo e l'inserimento lavorativo dei giovani.

Fondamentale è ritenuta “l'individuazione di nuove azioni a tutela della legalità e di qualificazione ed innovazione della relazione tra pubblico e privato, sia nel settore degli appalti pubblici, sia in tutti gli ambiti della programmazione pubblica destinati alla definizione delle strategie di sviluppo locale”.

In materia di opportunità per lo sviluppo, la qualità e la sicurezza dei cittadini e del territorio, già in occasione di questo primo confronto le parti sottolineano “con decisione la necessita imprescindibile degli investimenti in infrastrutture per l'accessibilità e la mobilità dell'area metropolitana”.

Occorre, “senza ulteriori ambiguità e indeterminatezze”, procedere nella realizzazione di interventi fondamentali quali “il Passante metropolitano, la Complanare nord, la Cispadana e le altre opere viarie e trasportistiche già da tempo oggetto di studio e progettazione, fondamentali per garantire la vitalità delle imprese di un'area produttiva assai più vasta di quella metropolitana e l'agibilità dei cittadini che qui vivono e lavorano”.

Le parti, inoltre, considerano “incomprensibile ed inaccettabile la soppressione delle risorse destinate ai progetti di riqualificazione urbana previste dal cd. Decreto Periferie, su cui Bologna ha articolato una progettazione fondamentale per la riqualificazione di aree di degrado e insicurezza e per la promozione di servizi finalizzati al miglioramento della qualità della vita civile ed economica del territorio”.

In questo senso cooperative e sindacati rivolgono un chiaro invito al Governo affinché “rispetti gli impegni assunti, nell'interesse generale, al di fuori di ogni logica di parte”.

L'ultima modifica Lunedì, 17 Settembre 2018 11:02
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Giugno 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30