Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 11 Dicembre 2018

SACILE, ARRIVA "MEDES" CONTRO ABBANDONO SCOLASTICO

Scritto da  Redazione Mar 22, 2016

Anche Itaca al 2° Meeting transnazionale. Nuovo appuntamento il 18-22 aprile a Sacile dedicato alla mediazione umanistica. Cinquemila i beneficiari coinvolti tra Italia e Spagna grazie ai 6 partner del progetto europeo finanziato dall'Agenzia Nazionale Spagnola nell'ambito dell'azione chiave 2 del Programma Erasmus +.

L'abbandono scolastico si può prevenire e ridurre attraverso strategie educative innovative, è stata questa la premessa del 2^ Meeting transnazionale del progetto europeo MEDES, che nei giorni scorsi ha accolto a Sacile i rappresentanti dei partner italiani e spagnoli che fino al 2018 lavoreranno sulla piattaforma approvata dal programma europeo Erasmus+. Cinquemila i beneficiari coinvolti tra Italia e Spagna grazie ai 6 partner del progetto europeo finanziato dall'Agenzia Nazionale Spagnola nell'ambito dell'azione chiave 2 del Programma Erasmus +, Cooperazione per l'innovazione e lo scambio di buone prassi.

"MEDES: la mediazione scolastica come strategia innovativa per la prevenzione dell'abbandono scolastico precoce" vede il Comune di Villareal capofila di una cordata composta da Comune di Sacile, Cooperativa sociale Itaca, Istituto comprensivo di Sacile, Istituto professionale Ies Miralcamp di Villareal e associazione spagnola El Porc Espi. Affrontare l'abbandono scolastico è infatti uno degli obiettivi fondamentali previsti all'interno della strategia Europa 2020, tanto che l'Unione Europea auspica di ridurre a meno del 10% il tasso di abbandono nei confini UE.
Italia e Spagna presentano livelli di tassi di abbandono significativamente superiori alla media europea (in Italia siamo al 17%) e per questa ragione è necessario intraprendere azioni strategiche per ridurre la portata del fenomeno e adeguarsi così alle direttive comunitarie.

La riunione transnazionale tenutasi a Sacile ha visto riunite per la parte spagnola Maria Eugenia Martinez, Alvaro Escorihuela e Grisela Soto del Municipio di Vila-Real, lead partner del progetto MEDES oltre che città gemellata con Sacile, Maria Angeles Alba per l'Istituto scolastico IES Miralcamp e Maria Emilia Mundina per l'Associazione El Porc Espi, centro di mediazione e formazione della città catalana, insieme a Chiara Buono e Sara Dall'Armellina per la Cooperativa sociale Itaca, Nicoletta Caine per l'Istituto Comprensivo di Sacile-Scuola Media Balliana-Nievo, Daniela Bariviera e Chiara Mutton per il Comune di Sacile, che organizzerà l'evento finale previsto nella primavera del 2018.

Oltre alle riunioni di verifica e programmazione, gli ospiti spagnoli hanno avuto l'opportunità di visitare Sacile e le realtà dei partner associati, in particolare i servizi socio educativi del Comune, tra i quali il Centro Zanca, luogo di aggregazione giovanile gestito da Coop Itaca per conto dell'Amministrazione comunale, e la Scuola Media Balliana-Nievo, accolti dal dirigente Claudio Morotti e dai docenti che nei prossimi mesi saranno direttamente coinvolti nelle attività di formazione, incentrate sullo sviluppo di un metodo articolato di mediazione applicato all'ambito scolastico per prevenirne conflitti ed abbandono precoce.

Sarà ancora Sacile infatti, nella settimana dal 18 al 22 aprile, ad ospitare al Centro Zanca il primo incontro di formazione, per il quale saranno selezionati alcuni operatori degli ambiti socio educativi dei partner, guidati da Sara Dell'Armellina, referente esperto della Cooperativa sociale Itaca per la metodologia della mediazione umanistica.

Un primo assaggio di queste tecniche e dei loro concreti risultati è stato offerto in un incontro divulgativo con lo psicologo Massimiliano Anzivino, ospite negli stessi giorni a Sacile per presentare il suo libro "Costruttori di Cerchi", ovvero una raccolta di case-history e buone prassi dalle Scuole del Reggiano, dove si svolge principalmente la sua attività sul campo. Numerosa e qualificata la partecipazione anche a questo appuntamento, promosso da Itaca con la partecipazione del Comune di Sacile attraverso l'Assessorato alla Cultura, impegnato in prima linea con grande convinzione su questi temi, come ha testimoniato l'assessore Carlo Spagnol nel suo intervento. Soddisfazione per il cammino intrapreso dal progetto è stata espressa anche dal sindaco Roberto Ceraolo, che ha partecipato all'ultima riunione di valutazione del gruppo di lavoro auspicando che, anche grazie al gemellaggio con il Comune di Villareal, recentemente rinnovato nell'incontro istituzionale dello scorso dicembre, si possano moltiplicare le occasioni di condivisione e progettazione comune europea.

Redazione Friuli Venezia Giulia

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31