Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sabato, 20 Aprile 2019

ROMA, COLANGELO CONTRO TUTTI: LA RISPOSTA DI LEGACOOPSOCIALI E FISH

Scritto da  Redazione Feb 25, 2013

Michele Colangelo, delegato di Alemanno sulla disabilità, attacca Legacoopsociali, Fish e Agci per le critiche sull'assistenza domiciliare. Immediatamente è giuntala riposta. Bongiorno: "Colangelo che Legacoop con appartiene a nessuno schieramento politico, come egli sostiene, ma rappresenta gli interessi delle cooperative". Barbieri: “Non si era mai visto, in nessuna parte d’Italia, una carica istituzionale attaccare direttamente  in modo violento un’organizzazione per il fatto che questa esprime critiche". 

Michele Colangelo, delegato del sindaco di Roma Gianni Alemanno alla disabilità, contro tutti. Attacca a testa bassaLegacoopsociali, Fish e Agci sulla vicenda dell'assistenza domiciliare. Immediatamente sono giunte le reazioni indignate di Legacoopsociali e Fish che lamentano un attacco senza precedenti da un rappresentante delle istituzioni. 

Reazioni: Legacoopsociali Lazio

"La lettura del comunicato emesso dal collaboratore del sindaco alle politiche per la Disabilità Michele Colangelo ci ha letteralmente sbigottiti". Inizia così la nota con cui Pino Bongiorno, presidente Legacoopsociali Lazio, risponde a Colangelo. E continua: "Sia i toni, sia gli argomenti che in esso sono contenuti non attengono assolutamente ad una carica istituzionale. Riteniamo che avere responsabilità di Governo o collaborare con chi ne ha, come nel caso di Colangelo, debba significare avere capacità di ascolto, propensione al dialogo, alla concertazione, attitudine al governo di  processi complessi. Colangelo sembra  invece animato solo da spirito di rivalsa, vede nemici dappertutto, divide le persone  in onesti, che stanno con lui, e resto del mondo. Non si è ancora accorto che è caduto il muro di Berlino, parla di cooperative rosse, usa linguaggi di una violenza inaudita, da guerra fredda. Tutto ciò ci farebbe sorridere , ma diventa intollerabile se proviene da un collaboratore del Sindaco di Roma. Sappia Colangelo che Legacoop con appartiene a nessuno schieramento politico, come egli sostiene, ma rappresenta gli interessi delle cooperative. Queste non sono assolutamente contrarie  a forme di controllo, ma essendo fornitrici di servizi e non esclusivamente di manodopera, vorrebbero essere, attraverso le loro rappresentanze, coinvolte nell’organizzazione complessiva delle attività e della loro rendicontazione. Tanto più se si tratta di servizi resi in regime di sussidiarietà che dovrebbe prevedere la coprogettazione e la cogestione insieme all’ente pubblico. Infine per ciò che riguarda la bontà dell’impiego dei denari pubblici di cui parla Colangelo, sappia il collaboratore del sindaco che è un tema che appassiona anche noi".

 Reazioni: Fish

“Non si era mai visto, in nessuna parte d’Italia, una carica istituzionale attaccare direttamente, strumentalmente e in modo violento un’organizzazione dell’impegno civile solo per il fatto che questa esprime critiche all’operato di un Comune.” Questo il commento immediato di Pietro Barbieri, Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, dopo la lettura del comunicato in cui Michele Colangelo, delegato di Alemanno alle politiche per la disabilità del Comune di Roma, esprime fin dal titolo violente ed infondate accuse alla Fish Lazio.

Senza entrare nel merito dei contenuti, facilmente smentibili conoscendo le vicende più recenti, la storia della Fish, le sue innumerevoli prese di posizione a favore dell’inclusione delle persone con disabilità, l’attacco dimostra da un lato l’inadeguatezza di Colangelo alla carica che ricopre, dall’altro l’imbarazzo dello stesso per la fallimentare gestione dell’ufficio che ricopre da qualche mese.

“L’ennesima esternazione del collaboratore del Sindaco per i problemi della disabilità nei confronti delle posizioni della Fish Lazio – sottolinea Dino Barlaam, Presidente della stessa – rappresenta il tentativo sterile di delegittimare un’organizzazione impegnata e riconosciuta da moltissime amministrazioni a livello nazionale. Il collaboratore non riesce a riconoscere le evidenti inefficienze della sua funzione, da quando si è insediato ha sostenuto una serie di iniziative discutibili.”

La reazione alle scomposte accuse del delegato del Sindaco è quindi durissima, tanto da chiedere, per bocca dello stesso presidente Barbieri, l’intervento del primo cittadino. “Il Sindaco Alemanno e l’assessore Belviso devono comprendere che il loro Delegato è assolutamente inadeguato alla carica che gli viene affidata. Non chiediamo solo una censura delle offensive dichiarazioni di Colangelo, ma di procedere velocemente alla revoca del suo incarico, quale segno di rispetto per i Cittadini con disabilità e per le organizzazioni dell’impegno civile che, ben lungi dal saper valorizzare, il Delegato del Sindaco ha preferito denigrare pubblicamente.”

G.M.

 

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Aprile 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30